cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

mercoledì, maggio 24, 2006

pane e frutta

Avete mai provato pane e frutta?! Se avete, come me, una nonna e/o una suocera venete sicuramente si; oppure: tornati a casa nella pausa pranzo e la dispensa non offriva di meglio che pane e mela (di solito il venerdì, quando aprendo il frigo c'é l'eco!), ancora si, altrimenti... non sapete cosa vi perdete! Ho già sperimentato: pane-mela, pane-uva (bbono), pane-noci (si lo so che le noci non sono frutta, ma col pane sono ottime!), pane-fichi, e poi conosco un tipo che si mangia una mezza anguria a mo' di scodella inzuppandola di pane biscottato (giuro non sono io!) E ancora meglio del pane sono i grissini, specialmente per "pocciare" il sughetto che si forma in fondo al bicchiere delle fragole (le fragole a casa nostra si mangiano nel bichiere, anche le pesche). Bene, questo mercoledì sono arrivate le fragole con la Biokistl(http://www.biokistl.it/), e ispirato da fiordizucca, mi sono prodigato in questi grissini ai fiori di sambuco. GRISSINI AI FIORI DI SAMBUCO Impastate 300 gr di farina semintegrale, un pizzico di sale, un cucciaio di lievito naturale disidratato, un paio di cucchiai di malto d'orzo, un paio di cucchiai di olio xv di oliva, un paio di cucchiai di fiori di sambuco (mi raccomando raccolti lontano dal traffico!) e acqua a sufficienza per "tirare" l'impasto. Lasciate lievitare per alcune ore e poi formate i grissini, spennellateli con acqua e un cucchiaino di malto e ricopriteli con lo zucchero in granella; lasciateli lievitare ancora un pochino e infornateli a forno medio alto per 10-15'. Se vi piacciono morbidi mangiateli subito, altrimenti biscottateli ancora in forno per altri 10' a 50°. Da "pocciare"in una bella zuppetta di fragole, condite con limone e dolcificate con un cucchiaino di sciroppo di sambuco. Niente male anche nello yogurt, usati come cucchiaino direttamente nel vasetto (si lo so è una maialata, ma non ci credo che nessuno, di nascosto, non lo abbia mai fatto!) saluti golosi cat

8 Commenti:

Blogger Kjaretta disse…

Adoro la cucina con i fiori ma non ho quelli di sanbuco purtroppo. bella la tua ricetta.
Kja.

25/5/06 23:03  
Blogger cat disse…

ciao kjaretta, benvenuta, se fai una gita fuori porta i fiori di sambuco sono facili da trovare (altrimenti rimane sempre l'erboristeria!) cat

25/5/06 23:23  
Blogger Piperita disse…

Mio padre mangia sempre le fragole con il pane (facendo arrabbiare moltissimo mia madre, perchè lui ci fa proprio la scarpetta!)!!!

26/5/06 08:51  
Blogger Gloricetta disse…

....Pane e banana o pane e mandarino... e potrei andare avanti con gli abbinamenti, ma pane e frutta mi ricorda una ricetta che non si usa più tanto; è la zuppa di amarene. Amarene snocciolate e cotte con lo zucchero, inframmezzate da fette di pane raffermo e mangiata bella fresca di frigo. Buonissima e dissetante.Belli i grissini e benvenuto nel mondo dei food blogger. Glò

26/5/06 13:53  
Blogger gli scribacchini disse…

Vogliamo scommettere che Remy ti parlerà dei cornetti emiliani mangiati con l'anguria? Sul fronte del sambuco mi hai preceduta di poco. Ti seguo a ruota con una torta.
Gran bel mestiere il tuo! Kat

26/5/06 15:15  
Blogger cat disse…

ciao a tutti e grazie per il benvenuto e per la visita.
piperita: papà intenditore!
gloricetta: pane e banana mi mancava, anche il dolce di amarene mmmm!
kat: vengo subito a vedere!

27/5/06 01:14  
Blogger gli scribacchini disse…

Anguria e panbiscotto (non biscottato! ;-) ) l'ho ereditato dalla nonna, pane e fragole va alla grande, ma il mio must è pane e pesche, tagliate e fatte macerare con poco zucchero e succo di limone. Quando fa caldo non mangerei altro!
Complimenti, per il blog e per il tuo lavoro!
:-)))
Patt

27/5/06 13:34  
Blogger lucia disse…

a proposito di sambuco...
dalle mie parti (prealpi varesine)con i fiori di sambuco, si fanno i pan meini: (da pane e mais)
Ingredienti:
250 g. zucchero
200 g. burro fuso
150 g. fecola
350 g. farina gialla fine
3 uova intere
1/2 bustina lievito vanigliato
una manciata di fiori di sambuco
zucchero a velo q.b.
Disporre le farine e lo zucchero a fontana sulla spianatoia, versarvi al centro il burro fuso e raffreddato, le uova, il lievito e 3/4 dei fiori di sambuco: impastare rapidamente gli ingredienti. Formare con le mani dei dischi di pasta (o se preferisci palline schiacciate) del diametro di 5-6 cm e disporli sulla placca foderata da carta da forno (ben distanziati perchè durante la cottura lievitano). Distribuire sui biscotti i fiori rimasti, cospargere con abbondante zucchero a velo ed infornare a 200° per 20 minuti circa. Si possono gustare da soli o irrorati con panna liquida oppure fragole fresche condite con zucchero e limone... e magari del buon gelato di crema fatto in casa!
Lucia

12/5/09 10:02  

Posta un commento

<< Home