cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure e piccoli assaggi di cultura del giardino...perché l'appetito vien mangiando

mercoledì, ottobre 17, 2018

cioccolato da meditazione

E' stata un'intensa estate lavorativa, anche troppo, a tenermi lontano dal bloggo.
Dopo tante ore di computer al lavoro, il pensiero di mettermi ancora davanti allo schermo mi faceva venire l'orticaria.
Ma è stata anche un'intensa estate di camminate in montagna, per riossigenare i neuroni e togliere la ruggine alle ginocchia da scrivania.
Tante belle scorrazzate tra fiori stupendi quest'anno, grazie al monsone di luglio e agosto, puntuale alle 17...era tutto così verde che sembrava di essere in Irlanda.
Agosto è evaporato e si è fuso a settembre, in canotta e calzoncini a 3200 metri?!

E finalmente ottobre, tutto rallenta, si può rifiatare e godersi con calma la luce calda dei giorni che precedono il freddo, quando il rituale cambio di colore degli alberi  riempie l'atmosfera dei gialli, gli arancio e i rossi che non lasciano indifferenti in città, figuriamoci nei boschi.




Domenica siamo andati ai Laghi Gelati Schrüttensee, un bel rampicone nel bosco, forse più adatto ad una gita estiva ma il contrasto tra l'ombra del bosco e gli improvvisi sprazzi di luce radente che infiammavano i larici, era veramente potente e suggestivo.



Arrivati ai laghi, lo spettacolo raddoppiava, coinvolgendo nel gioco di riflessi l'acqua, i larici, le nuvole.



Seduto sulla riva mi sono sgranocchiato la mia bella stecca di fondente nero, aspirando l'aria fredda e i due gusti erano una meraviglia.

E' stata anche una bella estate ai fornelli...nel fine settimana e in vacanza, ma non posso postare ricette troppo estive, vabbè il fuori sincro che tanto mi piace però...e allora vai con le ultime produzioni.



Non ho avuto fortuna quest'anno con i funghi, ne ho trovati pochissimi e allora sabato scorso, al mercato, ho comprato alla contadina di fiducia una bella brisa, un porcino! da noi si chiama così - e ci ho fatto questi

TORTELLI CON I PORCINI E LA MENTA



per 2 persone (che il pm grande è andato all'università e il pm piccolo non ama i funghi)
- un bel porcino grande o più porcini piccini (brise)
- burro, pepe, sale foglie di menta fresche, un pizzico di farina 

Ho pulito la brisa con uno straccetto umido, mai sotto l'acqua: meglio un po' di terra e un ago di pino in bocca che una pappetta di fungo molliccia!
l'ho affettata non troppo sottilmente, ho fuso il burro - una noce abbondante - e ci ho rosolato le fettine di fungo da tutti i lati, aggiungendo un pizzico di farina,  finché si sono belle dorate, ho aggiustato di sale e pepe e ho aggiunto a freddo una decina di foglie di menta tagliuzzate fine fine con la forbice. Ho lasciato raffreddare e ho tagliuzzato tutto in pezzi piccolissimi ma ancora riconoscibili sotto i denti.



- un uovo medio
- 100 g di farina 0
- un cucchiaio di porcini secchi tritati finissimi al mixer e passati al setaccio



Ho impastato uovo, funghi e farina fino ad ottenere un panetto liscio che ho lasciato riposare mezz'ora sotto una tazza, Ho tirato le sfoglie, ho posizionato il ripieno e ho tagliato i tortelli con la rotella.

- due bei pomodoroni di fine stagione non troppo maturi
- olio evo e un cucchiaino di burro, sale pepe, basilico

Ho immerso in acqua bollente i pomodori con la buccia incisa a croce per pochi minuti, li ho pelati, dadolati, privati dei semi e passati in padella con olio e burro, pepe e sale e a crudo basilico tagliuzzato.
Ho lessato i tortelli in acqua salata e li ho conditi col pomodoro.

Menta e porcini mi sono piaciuti tantissimo.
Con i maltagliati avanzati ci faccio una zuppa di cannellini, prossimamente su questi schermi.

Spero a prestissimo, un saluto autunnale, il cat.

12 Commenti:

Blogger Carmine Volpe disse…

Anche io ne ho trovati pochi di funghi quest'anno, bei ravioli, capita anche a me di avere poca voglia di pc

18/10/18 13:40  
Blogger Elisabetta Caminati disse…

È sempre un piacere leggerti, grazie.
Betty

18/10/18 22:53  
Blogger Simona Nania disse…

Ma ciao! finalmente scrivi; guarda... occorre assolutamente staccare ogni tanto, e quando lo si fa, poi si perde un po' la voglia di tornare a scrivere (a me è capitato così... poi penso al mio archivio ancora da postare, a tutto ciò che ho già fatto e mi sembra uno spreco enorme, per me, nei miei riguardi, a prescindere se vengo letta o meno e quindi riprendo la macchina fotografica e pc sotto i polpastrelli), allora... funghi qui nada de nada (sigh...) quei pochi ci sono stati ad inizio estate, adesso sicuramente inizieranno a propinare per locali porcini schifosi che arrivano da altri Paesi.
Adoro la tua terra e tutto ciò che gira attorno ad essa, ci sono stata una volta soltanto ma vorrei tanto ritornarci (appena trovo compagnia per viaggiare più serenamente, ahimè mezzi pubblici non ce ne sono ..) bravissimi per le vostre passeggiate e bravissimi per questi tortelli meravigliosi. Baci a presto

19/10/18 13:00  
Anonymous Anonimo disse…

Foto bellissime, posti incantevoli.porcini non ne ho ma il mio "boscorto"è pieno di pioppini Posso fare i ravioli con quelli? Ciao , Valentina

21/10/18 19:19  
Blogger cat disse…

Ciao Carmine...per fortuna ci sono i banchetti del contadino per banfare con gli amici ;O)

Ciao Betty, bentornata

Ciao Simona, ma guarda che Bolzano è raggiungibilissima in treno e anche i dintorni, addirittura dalla stazione del treno,a 5 minuti a piedi, puoi prendere la funivia per il Renon e farti una bellissima passeggiata a 1000 metri! Se vuoi maggiori info fischia e mandami una mail

Ciao Valentina...e perchè no?! l'unica cosa è che la polpa dei porcini è burrosa e poco fibrosa, non conosco i pioppini, sono i chiodini? la buona famiglia? questi funghi mi fanno un po' di paura perchè non sono abituato a riconoscerli bene.

Un saluto goloso a tutti, il cat

22/10/18 13:02  
Anonymous Anonimo disse…

No cat non sono i chiodini, sono simili ma molto più saporiti e profumati, Valentina

22/10/18 15:58  
Blogger consuelo tognetti disse…

Che belli i colori autunnali e lì l'aria deve essere davvero frizzante e pulita :-) Golosissimo anche il piatto che hai realizzato con il porcino..io quest'anno non ne ho ancora mangiato uno :-(

22/10/18 17:02  
Blogger Günther disse…

Sempre un piacere vedere l'alto adige cosi bene fotografato, i porcini mi piacciono molto spero di trovarne al mercato sabato, mi hai fatto venire una voglia di fare dei tortelli coi i porcini

23/10/18 23:02  
Blogger cat disse…

ciao Consuelo e ciao anche a Günther, allora vi auguro di trovarne al mercato, di buoni, nostrani e che non vi tocchi accendere un mutuo ;O))

un saluto porcino..o suona male?

24/10/18 13:09  
Blogger Simona Nania disse…

Ma è vero!! 😃 x bolzano avrei solo un cambio. Avevo guardato lo scorso anno (sono andata a Cavalese) ma non c’era niente, io sono in prov di Torino, comunque sono venuta in macchina. Vorrei venire x i mercatini. Ma non a Bolzano che ho già visitato 😉A sto punto vengo in treno
Comunque senti ... le armelline le trovi da un rivenditore qui in Piemonte, si chiama Bongiovanni, ma anche sul sito, cerca su google: tibiona

8/11/18 14:22  
Blogger Simona Nania disse…

In cambio di questa preziosissima info mi mando una padellata dei tuoi goduriosi funghi? 😁🤗

8/11/18 14:23  
Anonymous Anonimo disse…

Ti ringrazio perché sei ritornato;per favore,non farci aspettare troppo a lungo fra uno scritto e l'altro (ero già in ansia...temevo che fossi scomparso un'altra volta. Quest'anno ho gustato porcini provenienti da Borgomanero (PC) che è una zona rinomata dove ne trovano molti.Erano fantastici ma,ahimèsono finiti. Io abito in pianura e da noi si trovano solo chiodini e "orgelle" (orecchiette" che crescono sulle cortecce degli alberi e sono buonissime. A presto.Anna

12/11/18 11:54  

Posta un commento

<< Home