cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

giovedì, maggio 01, 2008

pausa - vortice - pausa

Non so se si è notato, ma ultimamente mi sono fatto fagocitare dal lavorolavorolavoro, così, per staccare un po’ la spina e ri-assaporare le escursioni con un po’ più di calma, racconterò solo delle pause che ci sono state in queste settimane, generose di sabati extra.

Ho la memoria della digitale stracolma di foto, un sacco di belle piante da descrivere, ma non ho cucinato granché, anche perché mi sono ri-messo a stecchetto - si stanno per festeggiare i –10!! –quindi andrò a braccio, zigzagando tra le giornate festive trascorse, in ordine sparso.

Domenica scorsa eravamo soli, io e i miei ragazzi (pm, per i tradizionalisti), inforcate le bici (pm grande! pm piccolo, pigrone, non ne vuole sapere e mette a dura prova i miei polpacci con i suoi 24 kl) dopo scorpacciata in trattoria (“comodo eh? così non devi nemmeno cucinare!) ci lanciamo sulla ciclabile, godendoci, appena fuori città il paesaggio dei soldatini di melo, tutti belli pettinati e in doppia fila, che, coperti di fiori (ora non più sigh) perdono il loro aspetto marziale di catena di produzione e diventano un po’ hyppie, tipo mettete dei fiori nei vostri trattori! (ma quanto le “spruzzano ‘ste mele, alla faccia della mela che ride!).

Pausa pipì, occorre posto riparato, tipo boschetto; ma guarda un sentiero segnato: dai ragazzi facciamo un giretto .

Nel boschetto, umido e ombroso macchie di ortiche e tenere foglie di bardana mi chiamavano, contornate da freschi ciuffi di geranium e chiazze blu-porpora di – credo- Lathyrus montanus – pisello di montagna (devo ancora verificare bene! NON raccoglietelo!!), che ho scoperto dopo, avere tuberi commestibili dal sapore di castagna, bisogna che li provi!

Il problema è che non mi sono portato i guanti! Decido di raccoglierle ugualmente usando una pinzetta improvvisata con il cartoncino dei succhini; funzia!…per un po’…ho ancora i polpastrelli informicolati ma ho rimediato un sacchettone di tenere punte d’ortica e cuori di bardana.

alliaria

Dato che c’ero, ho raccolto un po’ di alliaria, come suggeritomi da Luca, che, la sera, ho tritato insieme al prezzemolo nel sughetto dei carciofi, ottima!

Cammina cammina ci siamo trovati di fronte al portone di Castel Firmiano, Sigmundskron, e le bandierine di preghiera tibetane e i Budda sospesi tra le rocce ci hanno incantati e chiamati ad entrare.

La visita al museo della montagna di Reinhold Messner ci ha affascinati, non tanto per le opere esposte, quanto per l’allestimento museografico, un sogno di dettagli architettonici per gli amanti della conservazione, e per l’atmosfera di meditazione che riesce a regalare.

Le strutture del vecchio maniero sono state completamente restaurate e l’apparato di scale, scalette, pensiline, ponti e balaustre, una profusione di cor-ten, vetro e acciaio nero, creano un labirinto incantato, in cui, con i pm eccitati più che al luna park, ci siamo persi per alcune ore (pm piccolo è riuscito a perdere una scarpa dall’ottavo piano della torre bianca!).

Nella torre dedicata al Tibet ho parlato ai pm dei monaci in marcia, poi abbiamo fatto ruotare un cilindro per le preghiere e ascoltato il canto dell’ ohm, che ha catturato tutta la loro attenzione.

Godute le viste mozzafiato, a strapiombo sull’Adige, di Bz al tramonto, ci siamo incamminati verso le biciclette e un’altra settimana.

Salto spaziotemporale…25 aprile.

Parco di Levico Terme, Valsugana, Trentino: Ortinparco.

Una giornata di sole fantastica, ci siamo radunati tutti, nonni compresi (eventone lasciare sole le caprette e le galline!) per vedere quei pazzi dei Tree Climbers (mio fratello Lampredotto “era” un agile Climber, ora, data la forma sferica acquisita negli ultimi anni…gli fanno fare il giudice hihihi, noo dai è che ha parecchia esperienza sul groppone!) e per goderci l’esposizione-fiera di orti organizzata nel bel parco curato delle terme di Levico, ricco di alberi maestosi e di magnifici prati fioriti, finalmente non tosati, ma scapigliati e vitali.

Belli e nuovi alcuni degli orti in gara e affascinanti le mani e i gesti dei vecchi artigiani intenti a scortecciare noccioli e ad intrecciarli in bianchissimi cesti, ma che delusione le bancarelle di verdurine ed erbette!

catene di legno ottenute da un solo ramo! che maestria!

Anche perché ero reduce da una fiera a BZ dove, dalla concorrenza (il vivaio vicino ;O) ) ho trovato una incredibile varietà di erbe aromatiche e verdure speciali, moltissime coltivate con metodi biologici o bio-dinamici – c’erano anche la pianta del wasabi, menta e peperoncini di 20 e più specie, il fieno greco, agli che non conoscevo nemmeno; roba da avere un attacco di acquisto compulsivo, per fortuna ero in bici e mi sono limitato all’acquisto di…ennò, sorpresa, l’orto sistemato di fresco, merita u post tutto suo!

Tornando alla fiera degli orti, l’Orso - mio papà - è andato giù di testa per un pollaio grattacielo, tutto scalette e ponticelli, che neanche il museo di Messner! Mi sa che ne vedremo presto la copia in qualche foto delle domeniche dai nonni!

pollaio grattacielo

Io mi sono ringalluzzito per le bancarelle di dolci fatti in casa (bbona la torta di mele e sfregolotti!) e conserve varie, e poi non ho saputo resistere alla tentazione di provare i gelati dell’orto!

si gioca ai Climbers

Spinaci uvetta e pinoli, peperone giallo e vaniglia, pomodoro e basilico, zucca e carota: insoliti, coraggiosi e buoni!

La Beby – mia mamma – e la Bee, che insieme non perdono l’occasione per sfottermi, dopo aver assaggiato i gelati dell’orto, che stavo magnificando, hanno espresso all’unisono il medesimo commento: ma sembra di ciucciare un tocco di minestrone surgelato! Tradizionaliste! Codarde!

Se non ci fossimo noi sperimentatori…

questi sono signori meli!

A proposito di esperimenti, ecco quello che ho fatto con le tenere foglie appena spuntate della Bardana (Arctium lappa) e con le coste, pulite e spellate come i cardi, delle foglie più grandi.

PANZEROTTI DI FARRO RIPIENI DI BARDANA E CAROTE

Le ho lessate al dente in acqua un po’ salata, le ho scolate e tritate, le ho condite con una cucchiaiata di gomasio (sesamo tostato e sale) e ci ho aggiunto un paio di carote a fettine sottili, tagliate col coltello come si farebbe per fare la punta ad un bastone! e per dare un tocco sfizioso ci ho taglizzato anche cinque sei foglie di aglio ursino (nella foto come base - Vi prego raccoglietelo solo se lo conoscete veramente!!! anzi- meglio - acquistatelo dal verduraio -si può scambiare con le foglie dei mughetti - che però non profumano di aglio!!!)

Ho impastato una tazza di farina integrale di farro con tre cucchiai colmi di sesamo, un pizzicone di sale, cinque- sei cucchiai di olio evo e mezzo bicchiere di birra, fino ad ottenere una bella palla liscia compatta ed elastica, che ho messo a riposare in frigo per mezz’ora.

Ho tirato la pasta abbastanza sottile, ho ritagliato dei cerchi che ho farcito con la bardana-carotata e ho chiuso a panzerotto. Ho unto la superficie con una ditata d’olio e ho infornato per 20 minuti a forno bello caldo 180-200°.

Il sapore del sesamo, nocciolato non era niente male con l’amarognolo della bardana e il dolce della carota, apprezzati anche dal pm grande; la bee ne ha pappato più d’un boccone (e già lo reputo un successone!), ma alla fine ha sentenziato: troppo sani!

Una riposante giornata di primo maggio a tutti, noi si scappa al mare, saluti golosi, cat

40 Commenti:

Blogger Fra disse…

Ciao Cat, stamattina ho aperto il tuo blog, ho letto il bellissimo racconto di queste due gite e in preda all'ispirazione sono andata a fare un giretto a Parco della Badessa, una riserva naturale alle porte di Bologna. La natura è veramente rigogliosa in questo periodo e camminando cercavo di riconoscere qualche pianta che avevi mostrato (pessimi risultati:P)
Un abbraccio
Fra

1/5/08 22:09  
Anonymous heidi disse…

Bellissimi i meli in fiore!!!
h.

2/5/08 09:53  
Anonymous Anonimo disse…

buono il gelato dell'orto, io ho assaggiato zucca e sambuco... li rifarei, se sapessi come. devo provare, non sarà tanto diverso che con il lampone, o no?
orti in parco era bellissimo, anche la panchina azzurra mi è sembrata molto poetica. ho immaginato che sareste andati a fare un giro!
la nostra tappa successiva è stata quattro ville in fiore, corsa tra i meli della val di non...che profumo!
ma secondo te del pisello montano presunto c'è anche una versione rosa intenso?
saluti dagli archicoltori.

2/5/08 18:27  
Anonymous Anonimo disse…

ciao cat, che bel post! che fortuna che hai a vivere in quei posti così belli... non hai dato un'occhiata se c'era qualche funghetto in giro? magari sotto i meli non trattati.. super il pollaio grattacielo..! luca

3/5/08 15:34  
Blogger cannella disse…

Qui rimango sola a difendere il bel gelatone a base di panna con l'89% di materia grassa...ormai t'ho dato per perso...

3/5/08 16:32  
Anonymous flaviana disse…

Sono capitata per caso nel tuo blog perché cercavo informazioni sulla Clematis apple blossom e mi sono ritrovata a copiare fantastiche ricette, grazie e complimenti.Flaviana

4/5/08 20:05  
Anonymous Mrs. Bee disse…

Tranqi, Canny, Tranqi..
fa il sano, fa il virtuoso, fa il vegetale convinto, ma il goloso che c'è in lui è immortale....

4/5/08 21:06  
Blogger equipaje disse…

Ma quante belle erbette nuove, Monsieur l'architect :)

Sui meli (bellissimi, peraltro): ho giusto appena letto che il melo (moderno) richiede più pesticidi di ogni altra coltura alimentare... sob!

Buon lunedì, via :)

5/5/08 01:24  
Blogger Minimegamondo disse…

Vezzo! Con un pm nel seggiolino su per il salitozzo di Castel Firmiano so anch'io che sei arrivato a -10!
Se poi ti fai anche un castel Raffenstein (a piedi, perchè in bici è masochismo puro) ... ti garantisco un -15 ... ovviamente con il pm sul groppone, altrimenti NISBA!
Voglio tornare anch'io a casetta mia!!!!!
Il matto

5/5/08 08:57  
Anonymous mrs. bee disse…

Nel caso in cui mi dimenticassi ancora di riferirtelo, faccio un pubblico proclama, so che leggerai: ha chiamato (mercoledì scorso...)la libreria, è arrivato il libro sulle erbazze....

5/5/08 14:05  
Blogger Saretta disse…

INCANTATA!Ma come fai a creare ste ricette????
Buona settimana!
Saretta :)

5/5/08 16:26  
Anonymous Anonimo disse…

Scusami Cat...ma la domanda sorge spontanea...
Visto le splendide fotgrafie che Macchina fotografica usi? Mi piacerebbe saperlo dato che non ho la digitale, ti copiere.
Grazie Michela R.

5/5/08 16:55  
Blogger Lilith disse…

Che bellezza di giornata....... e che posti!!!! Complimenti per le foto!!
Buona settimana

5/5/08 18:30  
Blogger cat disse…

ciao a tutti,
ciao fra, mai ritenersi sconfitti, ti occorre solo un manualetto di riconoscimento, ce ne sono di comodi e tascabili, buona ricerca;
ciao heidi, bentornata;
ciao archicoltori, ci pediniamo da un po'...ma quando ci incontriamo??dai che organizziamo un bel picnic;
ciao luca, da quello che ho capito anche tu abiti in un bel posto assai, o mi sbaglio??
canny, tranquilla, in vacanza mi sono sparato due fritture miste e un doppio gelato da paura...è che io non c'ho mica due metri di gambe! mamma natura mi ha fatto slanciato verso il basso!
ciao flaviana, benvenuta, di dove sei?;
ciao equi, non hai idea di quanto li spruzzino 'sti meli! eppoi dicono la mela che ride...si ma con un ghigno satanico!
ciao matto, ops non volevo scatenare saudade! ma quando torni da queste parti?
saretta, grazie, diccelo tu alla bee! scherzo,non ho un metodo, però alcune idee-piatti, mi titillano il cervello per parecchi giorni, e così DEVO provarle;O).
ciao michela e lilith, uso una comunissima canon compatta da 5 megapixel, "idiotenprobe", direi che le mie doti fotografiche sono più che altro cu...fortuna!(come si può dedurre dalla orrida, ma unica, foto dei panzerotti!).
saluti golosi a tutti cat

5/5/08 20:25  
Anonymous Mrs. Bee disse…

La differenza, caro cat, è che saretta le vede,le ricette e io (a volte, non sempre) le assaggio.....

5/5/08 20:38  
Anonymous flaviana disse…

Ciao Cat, io sono di roma ma da 6 anni vivo ad Ariccia e devo dire che la scelta è stata vantaggiosissima e tra poco avrò anche un giardino dove pianterò la clematis armandii, se la trovo.Stasera ho subito provato le polpettine di tonno e melanzane, io c'ho aggiunto anche l'uvetta(la metto un po' dappertutto, sarà la nonna siciliana, sono venute buonissime! Grazie! Buonanotte

5/5/08 22:56  
Anonymous luca disse…

abito a milano... sigh!
tutte le foto di boschi, piante e funghi vari che posto, sono il risultato di gitine del week! il trentino mi piace particolarmente perchè a trento ho fatto due estati di corso di micologo. salutoni luca.. ps ti richiedo una cosa! i germogli di abete che tu sappia sono commestibili? un mio prof all'uni che era toscano, li mangiava in insalata.. ma io sono un pò titubante!

6/5/08 08:11  
Blogger Minimegamondo disse…

Caro CAT, domanda catartica la tua ... che impreparato mi coglie. Il lato oscuro del lavoro alla fine di settembre in Italia mi riporta, ma ancora lontano da casa sarò. Joda a parte, non lo so!
Lavoro docet ... tocca prenderlo dove c'è. Al momento torno a CUNEO, poi vedremo.
Ciao!

6/5/08 08:16  
Blogger equipaje disse…

(Si parva licet, mi permetto di suggerire un piccolo presente per Mrs. Bee: passando in libreria prendi anche il bel libro di Pollan, le piacerà moltissimo, garantito :))

6/5/08 18:37  
Blogger sorriso disse…

mamma mia che invidia !

....x i posti
....x le atmosfere che sai così simpaticamente trasmettere (si percepisce molta gioia e tanta serenità)sarà x questa autoironia sempre latente!E' BELLO E CONSOLANTE RITROVARSI FRA PERSONE CHE SI DEFILANO DAL PRENDERSI TROPPO SUL SERIO !
e poi....morsi di pugni
....x le ricette grandiosamente fantasiose,ahahah capisco le reticenze della Bee ! ma,vivere il sogno E' LINFA VITALE !soprattutto x una come me ottusamente recidiva... alle prossime,ciao

6/5/08 23:09  
Blogger Serena disse…

Vieni da me a spiare i colori e i sapori salentini?Ciao!

7/5/08 16:26  
Blogger cocozza disse…

Che meraviglia questa stagione anche se da me tarda ad arrivare, anche il melo di casa è fiorito ma lì da te sono davvero una meraviglia tutti insieme e chissà che profumo,la mia bici invece è ancora in garage ma al più presto devo metterla fuori e pedalare io con i chili sto a + 5 ahimè!
ciao cocozza

7/5/08 19:43  
Anonymous Anonimo disse…

Complimenti per i -10...notevole.
E che bella quella giornata orti in parco! C'è ogni anno?
Ho sempre la senzazione di essermi persa delle battute fondamentali!
per esempio che significa pm?
immagino non pubblico ministero!
Simpatica la bee, però!Eh?
Ciao e non ricordo + la mia pw

8/5/08 13:33  
Blogger Scribacchini disse…

Facciamo che prima dico che mi sei mancato, così magari sembra meno brutto dire che ti odio, vabbè no, insomma ti invidio un bel po'. Meno 10 è davvero un bel traguardo.
E io invece... potrei dannarmi per un gelato peperone e vaniglia.
Scusa Bee ;-)
Smack. Kat

8/5/08 14:52  
Anonymous ivana disse…

Ciao,

penso che visiterò con gran piacere questo blog, con calma...questi panzerotti hanno un che di famigliare, praticamente è il cibo che inseguo dappertutto, dai piroggen, bartolacci, calzoni ecc...e ora leggo il tuo...!!!!!
Grazie!!!

11/5/08 22:40  
Anonymous sandra disse…

mi sono innamorata delle catene di legno!!!
Sono bellissime Cat, come tutte le fotografie... aria di casa, di pace e di amore!
Non conosco quei luoghi e ti ringrazio per avermeli fatti vedere!
un abbraccio goloso

12/5/08 00:49  
Blogger Minimegamondo disse…

Dì, ma 'sto vortice è più vorticoso del Maelstrom di Edgar Allan Poe ...
Take your time man!
Niente foto di giretti coi PM?
Qui pentecoste a base di lido ...
Il matto

13/5/08 09:03  
Blogger mattop disse…

Vieni sul mio sito e rispondi all'appello! Niente scuse!

13/5/08 16:50  
Blogger mattop disse…

Ti chiamo per il meme... vieni sul mio essenzalimentare

13/5/08 16:51  
Blogger mattop disse…

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

13/5/08 16:52  
Blogger SenzaPanna disse…

Ciao, ti ho invitato a partecipare a un meme

http://senzapanna.blogspot.com/2008/05/meme-cosa-mi-piace.html

15/5/08 21:26  
Blogger SenzaPanna disse…

volevo dire che ti ho invitato pure io, vuol dire che ci nomini entrambi con un meme solo :)

15/5/08 21:27  
Blogger Scribacchini disse…

Senza fretta
http://cuochidicarta.blogspot.com/2008/05/meme-delle-cose-che-mi-piacciono.html
un abbraccio
Kat

16/5/08 07:48  
Anonymous MRS. BEE disse…

Cari tutti, grazie per averci invitato al meme. Dovrete avere un po' di pazienza, perchè il vortice ruota vorticosamente, e Cat passa per casa praticamente solo per dormire!!!!
A presto!

16/5/08 17:22  
Blogger Gunther K.Fuchs disse…

sono rimasto a guardare quei splendidi alberi in fiore, abiti proprio in un bel posto

16/5/08 22:52  
Blogger Gunther K.Fuchs disse…

sono rimasto a guardare quei splendidi alberi in fiore, abiti proprio in un bel posto

16/5/08 22:52  
Blogger cat disse…

ops, è da un po' che manco, ma una sbirciata veloce me la concedo ogni giorno.
ciao a serena, sorriso e coccozza.
Flaviana, uno dei vantaggi della provincia è che spesso,la natura è dietro l'angolo; il povero Luca si deve fare delle levatacce per raggiungere i suoi amati boschi, vera passione!
luca ho assaggiato i germogli di abete: bisogna proprio avere tanta fame per apprezzarli ;O) sono pelosetti un po' dolci un po'amarognoli con retrogusto di bagnoschiuma silvestre!
ciao anonima, i pm sono i miei "piccoli mostri", i miei due figli, ma la versione politicamente corretta vuole "piccoli monelli" ;O)
ciao sandra, le catene e i cesti erano una favola!
kat, non è stata poi così dura come pensavo, forse perchè era il momento giusto, o forse la dietologa ha azzeccato la via giusta, oddio, se penso a quanto merluzzo al vapore mi sono ingollato...ma come avrai certo intuito, conoscendomi un po', non mi sono certo fatto mancare qualche scivolone dessertariano! Kat, daniela e mattop, arriviamoooo, nel we faremo il meme, promesso.
ciao günther, forte! siamo nati lo stesso giorno e lo stesso anno, adesso vengo a sbirciare da te!
saluti golosi a tutti cat

17/5/08 13:09  
Anonymous Anonimo disse…

Cat complimenti per questo bellissimo blog.
Michela Rimessi.

18/5/08 20:53  
Blogger Vilasini disse…

hmmm... buoni!!!!

20/5/08 11:17  
Anonymous Providence disse…

Oh finalmente trovo qualcuno che consuma erbe selvatiche!
Anch'io abitualmente mangio radici di Bardana (non ho ancora provato le foglie, si possono mangiare anche crude?) e di Rapunzia (Oenothera Biennis) e altro.
Ho da poco trovato qui in zona del meraviglioso lupino (che mi hanno detto bisogna far bollire bene come per i fagioli) e il fagiolo montano, che riprodurrò nell'orto.
Vieni a visitare il mio blog: http://erbario.myblog.it

21/7/10 15:31  

Posta un commento

<< Home