cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

venerdì, aprile 18, 2008

non capisco!

Non capisco! (tante cose da un po’ di tempo)

Prima hanno spazzato via questa e tra un po’ anche quest’altra casa dovrà scomparire dal mio quartiere. Ovvero, capisco benissimo, è sempre una questione di soldi, ma mi monta la rabbia ugualmente, anzi dipppiù.

La casa non è un granché, ma il glicine bianco che la veste è una meraviglia, lo integrassero almeno nel nuovo progetto!

Questo glicine è qui da un bel po’ di tempo e quando sfreccio per strada in bici (è una di quelle belle strade in discesa, dove la pedalata si rende inutile), vengo avvolto dalla nuvola del suo profumo, che ne annuncia la presenza a parecchi metri di distanza, e mi si allaccia addosso fino al semaforo in fondo alla strada; a volte, assicuratomi che non arrivino auto, chiudo gli occhi per un istante e mi sembra di gustarlo al meglio.

Non sono un grande appassionato di varietà albine delle fioriture, ma ripensandoci, è tutta una questione di sfondi, sfumature e accostamenti!

Qui e ora, con questo intonaco ocra, i grappoli bianchi illuminati dal sole al tramonto hanno un sapore di padiglione imperiale cinese e mi mancheranno.

Teoricamente ci starebbero bene delle ricetuzze bianche, e invece no, verdi!

Per ritrovare la calma e l’armonia, una bella zappetta zen (di quelle che mi suggeriva equi tempo fa), che tranquillizza tutti tranne la bee, che al solo pensiero di assaggiarla va in escandescenza!

VELLUTO DI CRESCIONE

(perfettini, ho provato a pulire il bordino della tazza, inutilmente! )

Mi sono procurato un bel mazzo di crescione al banco del solito contadino, l’ ho lavato velocemente, l’ ho asciugato e l’ ho tuffato in due belle tazze di brodo vegetale bollente (provate a fare il brodo con i soliti cipolla, sedano, carota e rapa! Un gustino fine fine, quasi giappo) e ho fatto riprendere il bollore. Ho tolto dal fuoco e ho passato al mixer, ne ho prelevata una tazzina e ci ho sciolto per bene due belle cucchiaiate di formaggio cremoso spalmabile, sì sì quello bianco un po’ acidulo; ho mescolato con il resto della zuppa e mi sono goduto il bel verde tenero del risultato.

Per il dessert, ancora verde!

Con la Biokistl è arrivato un bell’avocado maturo…si fa il gelato!

GELATO DI AVOCADO E YOGURT DI CAPRA

Questo gusto è un grande classico della più buona gelateria bio di BZ (quando proprio sono in vena, e decido di strafare mi sparo un cono cioccolato 70%, pera e panna montata, una roba da avere le visioni!), e a forza di assaggiarlo, ho deciso che era il momento di provare a farlo da solo.

Ho scavato la polpa dalle due metà-avocado, conservandole in freezer. Ho passato la polpa matura al mixer con due yogurt di capra, due cucchiai di miele di acacia, la punta del coltello di vaniglia naturale e un cucchiaio di olio di riso. Ho messo in freezer in un contenitore di alluminio e ho continuato a mescolare, ogni 10-15 minuti circa, finché non si è formato il gelato (non avevo voglia di andare in soffitta a tirare giù la gelatiera! A proposito devo inaugurare la piastra per i waffel..a presto!). Ho riempito i due mezzi gusci, il tempo dello scatto e me li sono pappati prima che si sciogliessero.

Dallo schizzamento assoluto, la sera praticamente svengo sul divano, vi auguro un buon fine settimana.

A tempi meno concitati e confusi, saluti golosi cat

31 Commenti:

Blogger Scribacchini disse…

E io ululo, di angoscia per quell'incanto di glicine e di desiderio per il gelato all'avocado.
Smack. Kat

19/4/08 07:40  
Blogger anna disse…

Povero glicine....il gelato all'avocado deve essere fenomenale!

19/4/08 10:44  
Blogger cannella disse…

Non avevo mai visto un glicine bianco...e adesso che lo vedo, lo tolgono????Eh no ciò!!!!
Gelatiera già in funzione per il gelato di avocado e yogurth (non di capra). smuack smuack smuack, ciao veciiiii

19/4/08 13:01  
Blogger equipaje disse…

Ma come facevamo prima di cucino/giardino, il blog che ti zappetta, ti zuppetta e poi ti strapazza di coccole? :))

(Il post sul melograno me l'ero persa -e pure quello sulla rosa banksiae, e chissà cos'altro ancora. vo' a spulciami gli annales de cat, vo' ;)

19/4/08 14:34  
Anonymous Mrs. bee disse…

Zappetta, zuppetta.. che differenza fa?
Vogliamo sfatare il mito delle mie escandescenze? La centrifuga di ramarri che vi ha propinato... ehm, proposto, in questo post, ovviamente non fa parte delle tre cose che vorrei mangiare prima di morire.
Però, la mia reazione, le prime quarantasette volte che mi viene offerta è un "no, grazie", anche abbastanza educato. E' che Cat, lo avrete capito, è uno che non molla facilmente. E allora l'escandescenza ce vò.

19/4/08 19:56  
Blogger papavero di campo disse…

un avocado
una capra nel latte
varianti a iosa!



glicine albino!
profumatissima idea
salva-guardare



bonne dimanche e good week!
saluti aprileiri!

20/4/08 08:44  
Blogger frittella disse…

Ciao Cat,
che cosa hanno costruito al posto
della casa con il melograno?
Ciao Frittella

20/4/08 09:43  
Blogger cibercuoca disse…

Hola Cat, io ho un glicino azzurro a casa mia, prima ero bonsai , dopo li ho messo in terra ,
oggi si arrampica sopra il balcone.
Ché pecado distrugere tante case e piante belle, qua fanno lo stesso

20/4/08 20:20  
Blogger Paolo Tasini disse…

Ehi miss Bee leggendo il tuo commento mi è venuto in mente un vecchio cartone animato molto educational "The Dirdy Birdy"
Eccolo su youtube
http://youtube.com/watch?v=CQYE_2GV7Iw
Cat... Basi!

20/4/08 22:22  
Anonymous barba disse…

meraviglioso glicine. Mi ricorda quello che cresceva a casa mia quando abitavo a Gries (tra la prima e la seconda guerra punica). Ha un profumo così intenso da stordire.

21/4/08 08:31  
Blogger Saretta disse…

Un vero peccato...anhe a me fanno tristezza ste cose!
Cat, vuoi sapere una cosa?i tuoi post sono diabbolici...ora, quando mi capita di passeggiare per le terre natie, cerco d'identificare tutte le erbette che si nascondono nei prati..hihihi
Sei il numero uno in fantasia, se vuoi io la zuppa me la papp eccome!
;)
Buona settimana
saretta

21/4/08 11:57  
Blogger mattop disse…

Confesso non avrei resistito a quel gelato... alla faccia di tutti i vegani che mi stressano!
avocado gelato,...,..--m,

mi hai dato un grande spunto! Metto da parte e ne faccio tesoro! A presto mi inventerò qualcosa di simile...

ciao e non prendertela se ti copio le ricette!

21/4/08 17:48  
Anonymous Mrs. bee disse…

hehehehehhehe!!!
Ehi Paolo: molto educational, questo dirdy birdy!!!

21/4/08 18:17  
Blogger Minimegamondo disse…

Senti, ma non fai prima ad andare da chi progetterà la prossima casa e convincerlo a salvare 'sto bendidio?
Il matto

22/4/08 09:03  
Anonymous Anonimo disse…

Ciao Cat,
sto cercando una erba aromatica. a Bologna la chiamano Erba pepe. Assomiglia alla nepetella ed alla mentuccia rimana. Stropicciando le foglie l'odore di menta è assente. Piuttosto sprigiona un magnifico odore di pepe. Tu la conosci? Sapresti anche il nome botanico?
Grazie, Michela R.

22/4/08 16:56  
Anonymous Anonimo disse…

rimango con il fiato sospeso nel vedere queste sculture naturali...ti leggo spesso in silenzio e mi delizio con le tue passioni..grazie Jessica

23/4/08 09:21  
Blogger elisabetta disse…

Quell'albero è un autentico monumento, è emozionante guardarlo. Scontato dirlo, è un vero delitto eliminarlo.
Ottime le ricette!

23/4/08 10:55  
Blogger salsadisapa disse…

che meraviglia quel glicine... nooooooo!!! :(
per quanto riguarda le ricette, sempre sfiziose e originali! adoro lo yogurt di capra :)

23/4/08 17:30  
Anonymous Anonimo disse…

..ciao Cat penso di essere io la fedelissima di Paolo..qui l'anno scorso hanno tagliato una glicine che esisteva da 30anni,forse ingentiliva ed allietava troppo chi era in coda sul viale Fulvio Testi a Milano...siamo soli in tanti evidentemente ! ciao e felici ricette silvana.

24/4/08 07:53  
Blogger marella disse…

Il glicine è una delle piante che adoro perchè mi riportano alla mia gioventù. Bianco non l'avevo mai visto....Sarebbe comunque un'eresia distruggere una pianta così bella che riempie il cuore con la sua vista, il naso con il suo profumo e la bocca conil suo sapore: le frittelline salate di glicine sono deliziose.

24/4/08 14:04  
Blogger Lilith disse…

Che peccato per il glicine, è stupendo....
il gelato deve essere strepitoso...

24/4/08 15:19  
Anonymous Anonimo disse…

...il glicine è una poesia, ma la gelateria di bolzano...dov'è??:-)) si sà mai, la prossima gita, dopo la birreria in centro ( non mi piace la birra, ma all'archicoltore sì!), magari un giro per gelati, se po' fa'!
grazie
ele

25/4/08 21:26  
Blogger marisgutta disse…

Ecco! Cercavo proprio un blog come il tuo! Ti linko da me, e ti regalo il profumo dei miei fiori d'arancio amaro in pienissima fioritura.

26/4/08 23:13  
Anonymous LineadiSenso disse…

davvero interessante 'sto blog, sempre un piacere passarci

LdS

28/4/08 09:44  
Blogger cat disse…

eccomiiii!
scusate il ritardo (ormai quante volte l'ho detto?)
ciao a tutti cari amici di tastiera e spignattamenti, oggi un gran saluto collettivo.
Per il glicine nutro pochissime speranze...siete proprio sicuri di voler vedere cosa c'è al posto della bella casetta fine secolo???
ciao barba bolzanino anche tu??
ciao michela, purtroppo non conosco l'erba pepe, ho guardato in google ma non saprei quale consigliarti delle piante indicate con questo nome???
mattop NO stess! e sparati un panino al burro ogni tanto (tu che c'hai il fisico!) ;O)
elediriva se vieni a bz fischia, che ci andiamo a sparare un triploconoconpanna! ma bio però ;=)
benvenuti da queste parti ad Anna, Elisabetta, Silvana (sai che forse me lo ricordo anch'io, abbarbicato al parapetto in rete??)lilith, Marisgutta (e ma così non vale...e poi io come faccio a lavorare ;0) )e a lineadisenso (forte anche 'sto commento) agli aficionados un bellabbrazzo, cat

28/4/08 22:02  
Blogger sorriso disse…

.....ma che meraviglia!anzi, qui TUTTO è meraviglia!!!!
quanto allo spettacolare glicine bianco, il suo probabile abbattimento x vile pecunia altro non è che l'ennesima conferma della stupidità umana barricata dentro a cervelli che nn arrivano a valutare il REGALO di quelle atmosfere sempre nuove e sempre diverse che la natura ci offre
...sono piombata qui x via della mia Fallopia defunta in cerca di lumi e saggezze e mi sono trovata immersa invece nel...COLORE DELLA VITA! complimenti davvero, ahahah ora nn mi ci schiodo più !
ciaoooo, sorriso

29/4/08 18:05  
Blogger max - la piccola casa disse…

Bellissmo l'abbinamento avogado yogurt, complimenti!

30/4/08 10:35  
Anonymous sigillodisalomone disse…

Ciao Cat,

che piacere ritrovarti, e complimenti per il blog che racconta degli argomenti che preferisco: piante e cucina (soprattutto se senza carne!!!). I racconti dalle aventure dai nonni sono uno spasso e mi fanno venire una gran voglia di venirci, speriamo che l'estate faccia miracoli e si riescano a schiodare i parents da casa loro........
Concordo 100% con la tua "fissa per le erbazze", dovresti fare un salto qui in Belgio, sopratutto i fiaminghi sono stati colpiti da una folgorazione da Pennisetum e lo usano un sacco!
A presto, speriamo!
BB

30/4/08 11:30  
Blogger Serena disse…

Glicine bianco?
Sai che è solo la seconda volta che lo vedo?
Ma è resistente come quello azzurrognolo?

1/5/08 00:18  
Blogger cat disse…

ciao sorriso e benvenuta
BB ciao caracuginabella! ma da quand'è che non ci vediamo??? dal mio matrimonio??? Devi assolutamente venire a trovarci dai nonni. mandami una mail col tuo indirizzo (il mio lo trovi nella barra laterale) che ti mando un po' di foto dei PM, della bee e di cat, ormai canuto!
ciao max, sempre bello averti qui ,
e ciao e benvenuta anche a serena: altrochè se è resistente, BZ, in inverno, non gode certo di un clima mite ;O),
saluti golosi a tutti

1/5/08 00:50  
Blogger Francesca disse…

bellissimo questo gelato Cat! Lo devo fare a mio marito che adora gli avogadi SLURP Baci!

Francesca

8/5/08 09:11  

Posta un commento

<< Home