cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

sabato, gennaio 12, 2008

spaesaggi

Ieri sera ho avuto uno “s-paesaggio”! spaesamento nel paesaggio (urbano).

Hai avuto un che? Cerco di spiegarmi meglio.

Sono andato a teatro con le amiche della bee, tra cui le Grigo sisters, le più fashon victims tra le nostre amiche (eh, vengono da Milano mica per niente!) e mica ci potevo andare con il solito giaccone imbottitazzo che uso con la bici tutti i giorni no?

Allora vai di cappottino leggero e i guanti? Dimenticati nelle tasche del giaccone, ovviamente!.

All’andata tutto bene, ero in ritardo e ho pedalato a razzo.

All’uscita da teatro siamo andati a berci una birrozza (le amiche della bee non sono tanto da rosolio!).

Quando ci hanno gentilmente invitati a sgombrare diluviava, ma una pioggia gelida, quasi neve. Rapidi saluti e di nuovo in bici, ‘stavolta un gelo polare, battevo i denti e non mi sentivo più le mani.

Ad un incrocio, quasi sotto casa, il semaforo è diventato rosso, per qualche minuto nessuna macchina in giro, automaticamente mi sono fermato, silenzio completo, tranne le gocce di pioggia ghiacciata quando…zssss zssss zssss zssss un coro di cicale, vicine e lontane.

Improvvisamente ero in agosto, in pineta al mare, sotto una pioggia rinfrescante, il fresco era quasi piacevole…beep un clacson mi suona, è tornato il verde e anche le mani congelate, l’avvisatore acustico del semaforo per i non vedenti è tornato a confondersi col traffico.

Mi sono sentito tanto piccolo fiammiferaio…per fortuna non mi è apparsa la nonna!

Vi assicuro che ho bevuto solo una birrozza!, ma non sarebbe bello, ogni tanto, potersi godere il silenzio completo anche in città, anche se per pochi minuti e magari beccarsi un bello spaesaggio? Beh, magari non sotto la pioggia ghiacciata.

E allora, per restare in tema di spaesaggi e piccole fiammiferaie (ma è poco brutta quella storia? Mi sono sempre rifiutato di raccontarla ai pm) vi insegno un piccolo trucchetto per trasformare un mandarino in una bugia.

Occorrono proprio i mandarini, niente scuse, con le clementine non riesce e nemmeno con mapo e arance, cuccatevi i semi!

Incido la buccia del mandarino all’equatore, facendo attenzione per non tagliare troppo gli spicchi, comincio a staccare la buccia dagli spicchi con un cucchiaino e poi con le dita, delicatamente.

Elimino per prima la calotta senza il picciolino verde, il culetto del mandarino per intenderci, poi sempre facendo attenzione a non strattonare tolgo gli spicchi dalla restante calotta, lasciando intatto e perfettamente attaccato alla buccia, il filamento bianco che unisce gli spicchi.

A questo punto verso dell’olio nella calotta con lo stoppino, bagnandolo bene e faccio un buco tondo al polo nord dell’altra calotta. Accendo la fiammella, sovrappongo le calotte e il gioco è fatto! Occhio a posizionare il lanternino-mandarino su un piattino o succede un bel ca..tastofe.

Tra le amiche del teatro c’era anche ula-wlamoussedichicco, che, il giorno prima, scoraggiata dal loro aspetto, mi ha regalato un mazzo di scorzonera che, sommate a quelle che mi sono arrivate con la kiste, hanno intasato il lavandino della cucina con la montagna di terra di cui erano ricoperte.

Mentre pulivo e spazzolavo le radici con la spazzolina giappo, pensavo come mi sarebbe piaciuto gustarle (adoro le radici!); lo scorso anno il mio amico alex le ha fatte fritte, una libidine, ma avevo promesso un post light, quindi vi cuccate una bella

INSALATA DI ARANCE E SCORZANERA

Ho lessato in pentola a pressione al vapore e al dente la scorzonera, spazzolata e pelata e tagliata a listarelle grosse. Ho pelato al vivo un’arancia e l’ ho affettata, raccogliendo il succo in una tazzina.

Ho tritato del prezzemolo e tagliuzzato delle olive nere al forno, ho tostato appena dei semi di finocchio (consiglio vivamente di usarli in questa insalata!!e chi ha orecchie per intendere…) e ho emulsionato il succo d’arancia con olio evo. Ho composto l’insalata e me la sono gustata. Il gusto dolce e pastoso della scorzonera secondo me andava proprio d’accordo con l’acido dolce delle arance, averli avuti, ci avrei aggiunto anche dei capperi.

E visto che abbiamo fatto i bravi e non abbiamo esagerato con le calorie, ci possiamo gustare anche un dolcetto

QUASI CRUMBLE DI MELA E ZUCCA

Ho cotto al vapore un po’ di zucca a cubetti e delle tristi mele golden, “fiappe” (avvizzite), che vagavano nel portafrutta da settimane. Ci ho aggiunto una bella grattugiata di zenzero fresco, una cucchiaiata di uvette, un pizzico di vaniglia naturale e un pizzico di cardamomo.

Ho messo la composta in alcune pirofile monoporzione, ho tritato grossolanamente alcune mandorle, ho coperto le melezucche e ho gratinato sotto il grill per alcuni minuti; dolce di suo, morbido e scrocchiarello, si gusta senza sensi di colpa!

Saluti golosi cat

28 Commenti:

Anonymous Mrs. bee disse…

Oh, Cat, come ti permetti di sparlare delle mie amiche? Sembra che fequenti delle avvinazzate ....
Ho già realizzato il mio proposito del 2008: assaggiare una verdura nuova. La scorzonera non è affatto così male come temevo, sa solo di carota insipida, ma non è nè amara nè acida.
Mi pare di avere già scritto sulla mia teoria delle verdure che si mangiavano perchè non c'era altro da mangiare......però dai, una volta al mese (chissà cosa porta la prossima biokiste?) se po fa.
Il dessert, invece, quello no. Se deve essere trasgressione, deve essere libidinosa (per me, cioccolata al triplo gusto di cioccolato).
Per le mele cotte, anche camuffate con la zucca, sono ancora troppo giovane......

13/1/08 14:04  
Blogger Adriano disse…

La lampada al mandarino è notevole, che olio ci hai messo?

13/1/08 18:27  
Anonymous mrs. bee disse…

Volgare olio per friggere, ma funziona con qualsiasi olio.

13/1/08 19:03  
Blogger equipaje disse…

Ohi Bee, ma che cedimenti son mai codesti? Di questo passo finisce che ci diventi vegana.

Quanto a quell'altro: lo dicevo io che era in stato di grazia -ma che dico grazia, è in stato estatico! Crea e scrive e cucina e ora ha pure le epifanie e le visioni
(è compiere gli anni che gli fa quest'effetto? :)

Besos * *

13/1/08 21:49  
Blogger Paolo Tasini disse…

Che belli i mandalumini! Giuro: se mi conci la tavola con questi mangio pure la scorzanera!

Salutissimi.

13/1/08 21:59  
Blogger monique disse…

noooooooo l'idea dei mandarini è veramente geniale..ma perchè dici che riesce solo con questi? da copiare comunque...

13/1/08 22:17  
Anonymous mrs. Bee disse…

Beh, insomma, vegana...se i vegani mi vengono incontro e mi fanno mangiare la carne di maiale, se ne può parlare.
A proposito della scorzonera, caro Paolo: Cat l'ha proposta a Cip e Ciop dicendo che erano patatine fritte un po' gnecche. Io mi sono morsa la lingua e non ho detto niente. I boys hanno gradito moltissimo.
Quando Cat ha svelato il trucco e ha detto "ma non è meglio questa delle patatine fritte vere", però, non ce l'ho più fatta......

14/1/08 14:07  
Blogger SenzaPanna disse…

Quando ero bambina facevo sempre i lumini di mandarini, però c'era l'obbligo di mangiarli, sennò ci saremmo ritrovati con una tavola piena di lumini e tanti mandarini senza buccia.

Comunque li avevo quasi dimenticati.
Grazie dle ricordo.

Daniela

14/1/08 14:20  
Anonymous heidi disse…

Carini i lumini-mandarini, ho sempre adorato le fiabe, ma la piccola fiammiferaia propio no!

14/1/08 15:45  
Blogger Alex e Mari disse…

Ohhh, finalmente trovo una ricetta interessante con la scorzanera! Qui te la tirano dietro, ma io non ho mai saputo utilizzarla (certo, fritta è eccezionale, ma sai, le fettazze).
Se oggi passi dal cavoletto di bruxelles troverai la foto del "marito della scorzanera" :-)
Ciao, Alex

15/1/08 06:59  
Anonymous Anonimo disse…

mi hai morire Cat!!! ehehehe..il cappottino,ma senza guanti.. iihihihihih..
la tua bugia è bellissima... ma se ci provo io sicuro che prende fuoco mezza casa!!
Anche a me piace molto il rosolio,ma credo che siamo davvero pochi ad apprezzarlo..
ancora un bellissimo nuovo anno a te mrs bee e cuccioli!
:-)))
sandra (untoccodizenzero)

15/1/08 12:02  
Blogger cat disse…

ciao a tütti, adiano, come ha detto la bee, va bene qualsiasi olio alimentare.
Equi, mi sa che è l'effeto del mercurio di tutto il pesce che mi
sto ingollando da tre mesi a 'sta parte! se siamo quello che mangiamo...sono un merluzzo!
paolo, ma fai più capricci di un cinno a tavola! ma la ceci cosa ti deve cucinare???
ciao daniela felice di averti smosso un amarcord!
heidi, terribile 'sta storia no?
ragazzi, la lampada non è così dificile da realizzare, bisogna avere un pochino di pazienza e ...al massimo fare una scorpacciata di mandarini, con le prove.
monique, gli altri agrumi hanno la buccia troppo attaccata agli spicchi...ma forse sono io ad avere le ditozze troppo grosse per lavorare di fino! provaci e fammi sapere.
alex che ridere, lo scorzonero, forse in quel mercato si trova anche il patato e il caroto?
ciao sandra, un buon rosolio scalda il cuore e i pensieri, magari un ratafià nèh?
sg a tutti

15/1/08 22:40  
Anonymous Anonimo disse…

La tua buigia mandarinosa mi ha lasciata estasiata,molto suggestiva.
In questo periodo io invece sono solo suggestionata dalla "monnezza".
Saluti. CarmeNap

16/1/08 18:22  
Blogger cat disse…

ciao carmenap, forza! hai tutto il mio appoggio, ma dovete ribellarvi, tutti! un grande augurio, cat

16/1/08 20:51  
Blogger cuoca compulsiva disse…

La candela è una cosa che mi ha un pò scombussolato l'anima. Grazie... che bella idea.

17/1/08 10:46  
Blogger salsadisapa disse…

bella idea, la candelarancia :-)
e sempre ottime ricette..
saluti!
S

17/1/08 16:20  
Blogger marinella disse…

Bellissimo il tuo lumino, potrebbe essere un idea per un San Valentino al lumino di candela.
Ti ho invitato ad un meme se avrai voglia di partecipare, ciaoooo

18/1/08 01:00  
Anonymous Anonimo disse…

Carissimo, bravissimo, ormai indispensabile blogger...un minuto fa sono riuscita a fare un "lanternino" proprio con una clementina!!!! Baci, Melampa.

18/1/08 16:13  
Anonymous Anonimo disse…

Carissimo, bravissimo, ormai indispensabile blogger...un minuto fa sono riuscita a fare un "lanternino" proprio con una clementina!!!! Baci, Melampa.

18/1/08 16:14  
Blogger lajules disse…

Ammappetalo che blog produttivo! C'e' il sogno, la lucina invernale, insalata e dessert!

Io a Febbraio del 2004, quando Alec mi era venuto a trovare in Italia per la prima volta, mi sono svegliata ed il cielo era tutto giallo, e non sentivo voci ne' altri rumori umani. Per quanto riguarda il silenzio, ancora non me lo so spiegare. Ma la luce gialla, mi dissero, veniva da una tempesta di sabbia dal deserto. Un bell'effetto, devo dire.

19/1/08 03:10  
Blogger flat eric disse…

Perfetta per la sera del 15 febbraio: Mi illumino di meno!
Cena a lume di mandarino..
Ma cosa cucinerai?

19/1/08 10:42  
Blogger cocozza disse…

Il sapore dei mandarini al di là dei semi è qualcosa di speciale poi farci una candelina!
ciao cat ti ho passato un meme se ti va?
cocozza

19/1/08 12:35  
Anonymous Mrs. Bee disse…

Cari,
scusate se CAt tarda a rispondere, ma è in fiera Klimahaus-Casa Clima e quando torna a casa non ha manco la forza di accendere il pc

19/1/08 13:57  
Blogger cat disse…

ciao a tutti, scüsate la latitanza, ma la fiera mi ha veramente sderenato!
grazie a tutti dei biglietti sul frigo, per gli inviti al meme...ma ragazzi è in inglese, se fosse in tedesco, ancora ancora, ma l'dea di spulciare il dizionario ogni tre parole....aiuto, non arrabiatevi troppo! saluti golosi cat

21/1/08 21:38  
Anonymous Romins disse…

Tu sei un uomo da sposare... Te l'ho già detto diverse volte vero?

25/1/08 11:00  
Blogger emmanuel disse…

during all my childhood my father talk to me about the candle-mandarino. He told me that it was a tradition.

25/1/08 14:06  
Anonymous caravaggio disse…

che bell'abbinamento arance e scorzanera sicuramente da provare buona giornata

11/4/08 07:31  
Anonymous Caterina disse…

Bel blog e belle idee. Sono tornata a casa con un mazzo di scorzanera e quindi cercavo idee. Grazie.

15/2/12 15:01  

Posta un commento

<< Home