cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

lunedì, novembre 12, 2007

che semi!

Non so se siano stati il tabasco, scappatomi in abbondanza nelle varie robette, o le bollicine che circolavano abbondanti, ma alla festa per la bee si è riso parecchio.

Quelle finferle delle sue/mie ex amiche hanno messo su uno spettacolino per la bee, e la/ci hanno massacrati. (quella roba con giacca di velluto-sciarpa, cappellino, grembial e frustino da dolci, sarei io! Preoccupante! Mio figlio, vedendo le foto ha detto: ma cosa stavi facendo papi? Ma vi giuro che col grembiule non vado in giro! Beh sciarpa cappellino e velluto quelli…)

I malefici, poi, come se non bastasse, hanno pescato a piene mani dal blog, riportando battibecchi e sviolinate, ma…tremate! Vendetta tremenda vendetta! Mo’ c’ho io il coltello dalla parte del manico…la freccia gira gira e torna sul blogghe di chi la tira!

Cuccatevi ‘sta manica di fetentone/i, nella loro composta eleganza!

Ci avete fatto piangere…dal ridere, e io che mi sono fatto pure un mazzotanto per cucinare a questi ggiuda ogni bendiddio!

La tavola immortalata sopra, imbandita come piace alla bee, senza troppi fronzoli, rustega e concreta (l’apazza, mi ha vietato qualsiasi gelatina e/o mousse e/o vellutata!) è solo una parte di quello che ci siamo spazzolati.

Ho iniziato lunedì sera (tre ore, fino a mezzanotte!) martedì fino alla una, mercoledì sono crollato sul divano alle sette e mezza, giovedì altre tre belle ore, venerdì ad oltranza e sabato solo dalle otto alle tre di pomeriggio! (che facendo colazione c’era già un odorino di soffritto che mi sono sentito molto massaia italiana!), e la bee, sabato mattina ha rimpolpato le fila, e zicchete e zacchete, si è prodotta in una tatin scalogni e pomodorini e in una meravigliosa tatin alle patate degli scriba (che buona kat!) .

Vi chiederete ma hai cucinato lunedì per sabato? Freezer cari, freezer, (vedi bee mugugnona che il freezer a qualcosa serve!).

Bignè, polpettine & Co. si prestano magnificamente ad essere surgelati, una notte a scongelare, una passata in forno e tornano come nuovi.

Le salsine e le creme, se non hanno troppe uova, coperti con la pellicola, ma con la pellicola a contatto con la superficie, a mo’ di pelle, durano anche tre giorni, anzi, alcune migliorano il gusto.

Il tragico delle minchiatine finger food è che sono belline da vedere, ma ti ammazzano con la preparazione, ore e ore di catena di montaggio per durare pochi secondi, però fanno sempre un gran figurone!

Ipnotizzati dal colore e dalla croccantezza della pasta fillo, due amici veg si sono pappati una ciotolina al pollo con salsa bang bang, l’annuncio della ricetta è arrivato troppo tardi, quando il boccone incriminato era già stato inghiottito…perdonatemi, ma la salsina era così potente che avrà sicuramente purificato anche il vostro karma!

Vorrete mica tutte le ricette vero???, perché allora mi aspetterebbe un’altra settimana di insonnia!

Beh dai, vi do le mie preferite.

POLPETTINE DI TONNO E MELANZANE

Questa ricetta me l’ ha insegnata una nonna calabrese, in un agri-tour tra le serre calabre. La bee era incita e, il giorno della partenza, la nonna, gentilissima, ci preparò un cartoccio di magnifiche polpette di tonno, per il viaggio di ritorno. Oh, come siamo usciti dal cancello ce le siamo divorate, mmm, pulendoci le dita unte nel sacchetto di carta-paglia lanciandoci sguardi complici e soddisfatti, peccato fossero le otto e mezza del mattino!

Ho tagliato a spicchi due belle melanzane sode e le ho messe a scottare per alcuni minuti in acqua bollente salata e acidulata con alcuni cucchiai di aceto; le ho scolate, le ho messe nello schiaccia patate (erano ustionanti!) e ho strizzato via più acqua possibile. Le ho tritate con un coltello – no mixer che le spappolerebbe!- e le ho impastate con due scatolette di tonno naturale, più buono è il tonno meglio vengono le purpette! (devo provare col tonno fresco lessato!), una bella grattata di pecorino, sale, pepe, peperoncino, un uovo, prezzemolo e aglio tritati e una grattata di noce moscata, un classico! Ho fatto delle minipolpette e le ho fritte in abbondante olio.

Servite con una salsina di yogurt, limone e menta sono una buonezza.

CROSTINI DI PERA CAPRINO STAGIONATO E PEPERONE

Ho tostato delle fette di pane siciliano al sesamo leggermente oliate,

Ho dadolato un paio di pere matura ma sode tipo coscia (la pera coscia!) e le ho spruzzate di succo di limone, ho fatto a cubeti una toma di capra non troppo “tosta” e un peperone giallo, ho affettato dei cipollotti a rondelle di sbighez (in diagonale). Ho passato in padella con fuoco alto e un cucchiaione di olio evo i cipollotti e i cubeti di peperone, ho sfumato con aceto e ho aggiunto un cucchiaio di miele. Ho lasciato rafreddare, ho aggiunto le pere e i cubetti di formaggio e ho steso sui crostini, crunch, ciao semi (solo per gli amici) a tutti i bloggher: saluti golosi cat

16 Commenti:

Blogger Scribacchini disse…

Vavavoooomva! Io se mi insegnate a fare festa - su quel fronte sono carentissima - vi faccio tutte le tatin salate che volete ;-)
Papi, mi sa che è ora di rilanciare il "meme della parannanza", idea ormai storica di Gennarino.
Smack. Kat

12/11/07 23:26  
Blogger cat disse…

kat, per far caciara potrei tenere un master! cos'è 'sta roba della parannanza che mi attizza troppo?!! basi cat

12/11/07 23:50  
Blogger Scribacchini disse…

parannanza ovvero cosa che para ovvero grembiule o... come lo chiami tu ? Si tratta semplicemente di fare un giro d'Italia del grembiule attraverso i suoi vari possibili nomi. Dopo averne dichiarato la presenza o assenza in casa. Patt ad esempio non lo usa. Noi ne abbiamo una collezione. "Il più bello era nero con i fiori non ancora appassiti...." Rilanci tu ? Rilanciamo noi una volta ritrovato il file d'origine? Smack. Kat

13/11/07 07:53  
Blogger cannella disse…

Ammazza che baccanali in onore della Bee, proprio come meritava!!!!
Allora il titolo "Che semi" nonera da leggere in veneto...
;-PPP
Basi, fameja!E adesso fatevi un brodetto di dado per riprendervi!

13/11/07 12:37  
Anonymous Mrs. Bee disse…

No,no, era proprio da leggere in veneto.....ci stiamo ancora riprendendo dai baccanali, ma il brodino sta alla Bee come l'aglio sta a Dracula....
E, mi raccomando, nessuno dica niente alla dottoressa Sailer; oggi, dopo qualche giorno di depurazione, Cat è stato a fare le analisi del sangue, speriamo non ci siano troppe tracce...
La parannanza: io non la uso mai, Cat sempre, perchè se non la usa, si pulisce le mani sui vestiti, come i bambini dell'asilo......

13/11/07 13:05  
Blogger Scribacchini disse…

Pulirsi le mani sui vestiti. Perchè, non si fa?
Remy

13/11/07 19:45  
Blogger Scribacchini disse…

La faccenda della parannanza nacque qua ...

Già che mi trovo, Beeeee, cosa sono quelle buonesse verde a decorare la tatin di patate? Così la prossima volta copio ;-)
Kat

14/11/07 09:49  
Anonymous Anonimo disse…

slurp, acquolina violentissima.. e sono anche a dieta, uffa!!!
cose bellissime e di sicuro buonissime. di sicuro si copieranno
ciao ciao alessandra

14/11/07 10:22  
Anonymous Mrs. Bee disse…

Rosmarino, ovvero, lo sposo perfetto della patata!
Ho anche fatto una variante, perchè la cucchiaiata di senape era di senape in grani, e la pasta a granelli aveva proprio un bell'aspetto!

14/11/07 10:35  
Blogger Morrigan disse…

Bravo caro Archiniere, e fortunata l'apetta ad averti come compagno di vita.
Le/gli amiche/amici fetentoni non se dovevano manco avvicinà al tavolo.. ma vi hanno festeggiato alla grande (uso il plurale perchè t'hanno coinvolto)
Gnam!

14/11/07 15:09  
Blogger cocozza disse…

Ma che gioia e che bontà!:D
ora aspetto che le bollicine evaporano tutte eh! eh! ciao cocozza

14/11/07 18:26  
Anonymous Kja disse…

In ritardo faccio tanti auguri a mrs bee e faccio i complimenti a te per questo bellissimo buffet.
Ho provato gli gnocchi di miglio con delle piccole varianti e li ho trovati buonissimi! Li ho impastati con farina bianca e li ho conditi con un pesto semplicissimo di rucola, ricotta, poco evo, poco parmigiano.
Grazie per la ricetta :)

14/11/07 21:17  
Anonymous La ManuDeLaives disse…

"Per la prima volta metto piede tra queste pagine (le ho lette spesso, ma ci
scrivo per la prima volta)e ci lascio lo zampino, complice, caro "cuochetto"
(architetto-cuoco), quei fantastici stuzzichini amorevolmente preparati per
i 40Bee!!! Sottolineo che pur non essendo una vegetariana convinta
(anzi...), normalmente odio il pollo, ma quei canestrini hanno fregato anche
me e me ne sono sciroppati diversi. li avevo pure catalogati come il mio
stuzzichino preferito...questo, caro "cuochetto", molto prima di sapere che
c'era pollo, magistralmente camuffato da "qualcosa di buono"!!! sappi allora
che sei riuscito a farmi riavvicinare al "malefico volatile", ma che quello,
assieme a tutte le altre delizie, che tu con la sindrome da Ratatouille, ci
hai abbondantemente a amorevolmente sottoposto, mi hanno provocato una sogno
allucinogeno nella notte di sabato. Sembra una critica, ma in realtà ti
ringrazio anche per questo perchè mi ha "aperto gli occhi". e
poi....ecccccco perchè la Bee fa strani sogni!!!!
ancora grazie

15/11/07 13:59  
Blogger youtube.com/debbje disse…

ho appena detto al mio ragazzo di questo blog...."caro nel caso diventi anche tu insonne...questo sarebbe un bell'hobby"

15/11/07 23:42  
Anonymous Anonimo disse…

ciao, mi piacerebbe sapere cosa sono quei "cestinetti" in primo piano.

grazie

cioccolatamara.splinder.com

17/11/07 10:08  
Blogger cat disse…

ciao a tutti, sapevo vi sarebbe piaciuto l'abbufè.
benvenuti a i nuivi arrivi e bentrovati ai vecchi amici.
per cioccolata amara: sono cestini di pasta phyllo, riempito con una salsina-bomba (semi di girassole arrostiti, olio di sesamo,prezzemolo e tabasco passati al mixer come una majo e striscioline di pollo "lesso", guarnite da cipollotto fresco e semini di sesamo tostati; quelli più arancioni sono riempiti di panna montata al limone, con zestine e succo, pepe di mulinello e salmone affumiocato) contenta? saluti golosi a tutti cat

17/11/07 14:42  

Posta un commento

<< Home