cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

martedì, agosto 21, 2007

pausa croata

Questa volta sono davvero tornato!

L’occasione era ghiottissima: ancora una settimana di mare, con i pupi e la nostra zia-sitter, mrs.bee, poverina (seee, una settimana intera senza marito e figli, alla tristezza non ci crede nessuno!!), a casa a lavorare.

Rapida occhiata al portafoglio (la bee ha anche detto che avrebbe sovvenzionato parte del viaggio…quanta umanità in questa donna!), ci stiamo, rapida occhiata agli impegni di lavoro, tutto sospeso e allora, via in Croazia.

Sono andato a Rovigno- Rovinj, una terra con la storia speculare alla terra in cui vivo, l’Alto Adige Suedtirol, anche lì tutto bilingue, o quasi.

La cittadina è molto affascinante con la sua aria “veneziana” e anche il mare è pulito e pieno di vita.

Non conoscevo proprio la Croazia, e non avevo idea che potessero esserci posti di mare così verdi!

Il mare è sempre circondato da una fitta macchia mediterranea, ancora ben conservata e ricca di specie, e soprattutto PULITA!!

L’isoletta di S. Caterina, la nostra preferita, un vero gioiello verde, piantata presumibilmente all’inizio del secolo scorso con pini e cipressi, dove si respira ancora un po’ d’aria di vacanze fine 800 di sapore asburgico.

Devo dire che spiagge ce ne sono poche, è tutto uno scoglio, e le giornate con le mie due simpatiche canaglie non sono state proprio rilassanti (anche perché questi si tuffano senza problemi in mare aperto!), ma con la compagnia della zia-sitter è stato tutto più facile.

La zia veniva in spiaggia con un borsone tipo Mary Poppins, a prima vista mezzo vuoto, ma, all’occorrenza, non so da quale sottofondo segreto, tirava fuori pennarelli, foulard colorati, fogli …e subito, o quasi, gli animi si calmavano.

Le nuotate in cerca di gusci di ricci e le penniche pomeridiane post-prandiali (non avete idea che borsa frigo mi trascinavo dietro…i primi giorni) all’ombra dei pini e in compagnia delle lucertole che, impunite, spazzolavano le bricioline del pic nic, sono le cose che mi mancano di più.

Anche i gabbiani erano simpatici…il primo giorno: che bello essere svegliati dal richiamo dei gabbiani, fa molto vacanza marinara; secondo giorno: hehe, simpatici, in fondo è come essere in campagna dai nonni, ma coi tacchini sul tetto; dal terzo giorno: ma una ricetta di gabbiano al forno? ‘spetta che forse in internet la trovo!

Anche in spiaggia non ci mollavano, anzi c’era un tipetto sfacciato, max, che aveva imparato a beccare al volo pezzi dei nostri panozzi e che i miei figli volevano portarsi a casa, come gabbiano ammaestrato, fantasticando di girare per le piazze, organizzando spettacoli per amici e conoscenti.

Non bastassero i gabbiani veri, la sera mi dovevo anche cuccare l’imitazione dei gabbianini che danno il saluto della buona notte al gabbiano ciccione (indovinate chi era?).

La cucina locale è soprattutto cannibala (cosa che ai miei figli è piaciuta moltissimo), io mi sono gustato del buon pesce e un buonissimo baccalà in bianco (mantecato) di chiare origini venessiane. Onnipresente la salsa di peperoni, l’ajvar, piccante o dolce.

In pasticceria invece (no, perché pensavate che potessi esimermi da una visitina in pasticceria? ho una reputazione da mantenere!) si ritorna in Austria, strudel di mele, ricotta o papavero, krapfen…anche in panificio ho trovato delle buone cosine, le più buone credo siano gli slanac (purtroppo ho trovato solo la ricetta in croato, ma appena ho tempo mi lancio nella ricetta), dei panozzi all’olio lunghi e morbidissimi, che si vendono in coppia, ricoperti da scagliette di formaggio fuso, buoni sia col dolce che col salato (danno assuefazione, sono arrivato a pucciarli nel caffelatte!).

Avrei dovuto cimentarmi con una ricetta istriana ma non ne ho avuto ancora il tempo (la padrona di casa mi ha fatto assaggiare una torta di noci da urlo, era il suo compleanno, ma date le calorie, credo la proverò a Natale), quindi vi propongo questo ciambellone bignè, che ho fatto due settimane fa, con le more dell’orto dei nonni.

BIGNE’ A CIAMBELLA RIPIENO DI PANNA CIOCCOLATO BIANCO E MORE

Ho messo a bollire in un capiente pentolino dal fondo spesso 250 g di acqua, un pizzico di sale, un cucchiaino di zucchero e 50 g di burro.

Raggiunta l’ebollizione ci ho versato, tutti in una volta, 175 g di farina setacciata due volte e ho mescolato energicamente (conviene usare un cucchiaio di legno dal manico non troppo lungo, io in questi anni, facendo i bignè ci ho rimesso quattro o cinque cucchiai!) finché non si è formata una palla, che ho fatto rotolare nel pentolino finché sul fondo non si è formata una crosticina.

Ho messo la pasta, ancora calda, in una terrina e ci ho aggiunto 6 uova, una alla volta, mescolando energicamente, finché la pasta è risultata di un bel giallo lucido (se usate uova grandi forse ne bastano di meno, ma le uova delle galline di mia mamma sono piccine picciò).

Non scoraggiatevi se con le prime due uova la pasta sembra tutta a pezzettini, andate giù duri di cucchiaio e amalgamate un uovo alla volta, la pasta tornerà liscia e splendente!

Ho versato la pasta in una sacca da pasticcere col becco a stella grosso e ho formato un ciambellone avvolgendo le spire su una teglia imburrata e infarinata.

Via, in forno caldo a 200 per quasi una mezz’ora, poi ho sfornato e dopo qualche minuto ho tagliato in due la ciambella con un coltellino seghettato e ho lasciato raffreddare.

Nel frattempo ho montato 200 g di panna (di quella fresca eh!) l’ho dolcificata con un po’ di zucchero a velo e ci ho grattugiato dentro una tavoletta di cioccolato bianco.

Ho spalmato il ripieno sulla ciambella, ho decorato con una grandinata di more succose, e ho coperto con la parte superiore del bignè, in frigo per qualche minuto e poi una nevicata di zucchero a velo.

Saluti golosi cat

21 Commenti:

Blogger Gourmet disse…

Beh,non mi par vero!!! Sono la prima a commentare questo post! :)
Caro Cat un altro caro amico è in Croazia e mi racconta proprio come te di luoghi incantevoli... dei gabbiani però non mi ha detto niente!!!
P.s. trovata la ricetta il gabbiano al forno?
un abbraccio e buon rientro!
Saluti a Mrs Bee!

21/8/07 23:55  
Blogger Gli Scribacchini disse…

Ma non leggi Topolino? Quello non si chiama Max, quello è Trippa! ;-)
Bentornati!
Patt

22/8/07 08:16  
Anonymous Lamarrana disse…

Finalmenteeeeeeeeee!
Bentornato, mi hai fatto venire voglia di andare in Croazia (a me che preferisco la montagna!); e mi sa che proverò anche a fare il tuo splendido dolce. In attesa di altre ricettine "distinti saluti" Lamarrana

22/8/07 08:51  
Blogger Alex e Mari disse…

Bentornati! Ho già sentito parlare molto bene di Rovigno e a vedere le foto avevano tutti ragione :-)
Fantastico il dolce.
Buon inizio, saluti, Alex

22/8/07 09:12  
Blogger Gli Scribacchini disse…

Che bello ritrovare Rovigno attraverso le tue foto. A me quel mare fondo fondo piaceva un sacco. Sarà che avevo ancora l'età di fare i tuffi? Bentornato Cat, p.m. e zia.
Kat

22/8/07 10:28  
Blogger Gli Scribacchini disse…

Dimenticavo il tuo " Paris brest" con ripieno austroungarico è un portento. Kat

22/8/07 10:30  
Blogger franci&mini disse…

Che meraviglia le foto, l'ultima mi fa venire un certo languorino...

bentornato !

franci&mini

22/8/07 13:13  
Anonymous Paolo disse…

Ciao Cat, una vacanza senza erbazze e fiori? Non posso crederci!

22/8/07 19:07  
Anonymous Anonimo disse…

Che nostalgia delle vacanze estive al caravan Skaraba, oltre 20 anni fa! Di soldi ce n'eran pochi e, poiché non mangiavo raznici e cevapcici, non mi restava che alternare zuppa serba e insalata serba, palachinke, qualche yogurt e succhi naturali. Pesce e gelato 1 volta a settimana. E poi la fortuna impagabile di poter ammirare tanti bravissimi danzatori... e i negozietti di pelletteria e filigrana.
Altri tempi!!!

22/8/07 21:23  
Anonymous Anonimo disse…

Dimenticavo: aspettiamo con ansia le ricette croate. Saluti Nico

22/8/07 21:25  
Blogger cat disse…

ciao a tutti,
gourmet mi sa che per 'stavolta il gabbiano l'ha scapata bella!
Patt lo hanno chiamato così i pm!
ciao lamarrana e ciao anche ad alex, secondo me, Rovigno "fuori stagione" deve essere moolto romantica, perchè programmare solo un viaggio estivo?
dai kat non dire così! ma come fai a non tuffarti in un'acqua così bella? e in Grecia come fai?
ciao e bentornati franci e mini.
Paolo di erbaze ne ho viste poche, ma sulle isole c'erano gruppi di corbezzoli e filliree, lentischi e viburni da spettacolo, sull'isola catarina c'era anche una vecchia balera in disuso, e per accedervi si doveva percorrere una scalinata in pietra grigia, tutta sbilenca e rosicchiata dal tempo, dritta dritta in una foresta mediteranea, piena di liane di stracciabraghe e caprifoglio. con i p.m. ci siamo guardati e abbiamo pensato subito alla città delle scimmie del libro della giungla.
Ciao nico, anche la zia, che ci va da sempre, mi ha raccontato di una croazia ancora selvaggia e con pochi turisti, ma ti assicuro che è una terra ancora seducente.
saluti golosi a tutti, cat

22/8/07 23:16  
Blogger SenzaPanna disse…

Bentornato!!!

24/8/07 23:49  
Anonymous Anonimo disse…

Cat, tornando al rabarbaro, da noi in Valsesia, specialmente nei pressi delle baite, in luglio e agosto c'è una gran quantità di rabarbaro alpino (rumex). Un tempo lo si usava anche in cucina, soprattutto le foglie si utilizzavano per gli involtini, nella minestra e in una tipica ricetta di polenta. Siccome è molto ricco di ossalati di calcio e può causare gravi problemi renali ne viene sconsigliato il consumo. Qual è invece il nome botanico del rabarbaro da coltivare per uso culinario? Grazie in anticipo per la preziosa consulenza. Nico

29/8/07 20:00  
Anonymous elena disse…

curiosa curiosità: dove avete soggiornato in Croazia?!?Mi è molto piaciuta la descrizione del luogo e le foto molto belle....per cui perchè non andarci per qualche giorno settembrino?!?Grazie, Elena

30/8/07 14:22  
Anonymous heidi disse…

Che bella la tua bigne'-ciambella, ho gia' l'acquolina in bocca e le more, le adoro.
Complimenti, realizzi sempre dei manicaretti deliziosi.
heidi

31/8/07 15:12  
Anonymous Cinciarella disse…

Bentornato! Foto bellissime, complimenti e accipicchia...mi hai anche fatto venire una fameee! ;)

3/9/07 16:17  
Blogger mattop disse…

scusa se mi faccio pubblicità...

Consiglio a tutti i vegan e non di visitare il mio forum su promiselad:
alimentazione vegana e sport, accorrete numerosi!

http://forum.promiseland.it/viewforum.php?f=38

ciao Cat

3/9/07 17:29  
Anonymous Kja disse…

La foto con le conchiglie mi fa venire in mente una scena avvenuta proprio in Croazia: un bambino intorno a 5 anni aveva allestito su una tovaglia, vicino ad una pineta, tutta una serie d conchiglie, pezzi di corteccia e fiori. E li vendeva per l'equivalente di pochi centesimi, c'era tanto di cartello. Doveva essere un gioco, perche` ricordo la sua timidezza quando un gruppo di turisti incuriositi e inteneriti si avvicinarono per comprare la sua mercanzia. A quel punto, il bimbo, decise di regalare
i piccoli oggetti, non senza arrossire.

7/9/07 16:05  
Anonymous Kja disse…

Non ci credo, mi ha preso il commento al terzo tentativo !!

7/9/07 16:06  
Blogger sergiott disse…

hei amico, lunghetta sta pausa croata, non ti pare?

ci vediamo.

9/9/07 10:24  
Anonymous Anonimo disse…

http://www.djmal.net/thaspot/members/viagrakaufend
[b]VIAGRA information BESTELLEN VIAGRA[/b]
http://www.serataanime.it/forum2/member.php?u=336
[b]VIAGRA Apotheke VIAGRA BESTELLEN[/b]
VIAGRA BESTELLEN eur 0.85 Pro Pille >> Klicken Sie Hier << BESTELLEN BILLIG VIAGRA CIALIS VIAGRA potenzhilfe VIAGRA REZEPTFREI KAUF
http://www.sembrasil.com.br/assets/snippets/forum/viewtopic.php?t=145
[b]VIAGRA Rezeptfrei BESTELLEN VIAGRA[/b]
[url=http://www.einvestorhelp.com/member.php?u=37776]VIAGRA REZEPTFREI PREISVERGLECH[/url] - VIAGRA BILLIG
[b]erection VIAGRA BILLIG VIAGRA[/b]
[b]VIAGRA information PREISVERGLECH VIAGRA BESTELLEN[/b]
[url=http://www.postyouradforfree.com/showthread.php?p=313013]VIAGRA® kaufen[/url] - VIAGRA bestellen
[b]VIAGRA Oesterreich VIAGRA[/b]
[b]alternativ zu VIAGRA VIAGRA[/b]
[b]VIAGRA® kaufen
VIAGRA Deutschland
VIAGRA online kaufen
VIAGRA on line
VIAGRA alternativ
VIAGRA rezeptfrei
VIAGRA Kaufen
VIAGRA Apotheke[/b]

1/1/10 20:30  

Posta un commento

<< Home