cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

lunedì, agosto 24, 2009

2/3 d'estate

Dunque, hem, ecco, mi si era rotto il computer, poi la macchina fotografica, poi ho comprato il computer nuovo ma si è rotto il modem, poi sono andato in vacanza e al ritorno era meglio se non fossi partito e allora, per riprendermi, sono dovuto andare ancora in vacanza, poi era troppo caldo, poi è venuta troppa pioggia, poi ci è quasi venuta la febbre suina (ma per susserio!) e ho anche "finito gli spicci e non posso nemmeno fare il biglietto del bus"! Insomma c'ho avuto un attacco di divanite acuta, bòn! 'Stasera c'è un bel venticello, oggi sono tornato al lavoro e la scrivania era magicamente quasi guardabile, ieri pomeriggio ho sfornato i miei dolcetti sardi preferiti, mi è venuta voglia di raccontare un po' di vacanze, così, per mettere un po' di ordine nelle foto e per goderne un pochino ancora nei ricordi; si parte: Sardegna! costa nord, da Castel Sardo a S. Teresa di Gallura, che rocce, che acqua! andando alla Ciaccia Torre Vignola Costa Paradiso E' stato l'anno degli incontri marini - con maschera e boccaglio-, polpi e seppie siluro, con tanto di nuvoletta indignata- meRduse gialloviola, belle come lampade tiffany- un trigone dall'aspetto preistorico e un simpatico gruppetto di barracuda, che ci ha fatto ingranare la quinta e planare a riva più veloci di un aliscafo. Le più buffe sono le passere di mare, quando ti guardano con quegli occhietti dallo stesso lato; ma la cosa che mi diverte di più è nuotare in un branco di acciughe, come penetrare uno specchio, schegge argentate ovunque, perfette nei movimenti simmetrici. distesa di Elicriso (Helichrysum italicum) dal profumo speziato, mi ricorda gli stipetti in legno delle cucine degli appartamenti al mare: profuma di olio versato, pepe, spezie varie=vacanze distesa di armeria (Armeria maritima) fantasmini della primavera che fu La macchia e le erbazze, per arrivare alle spiagge, ai primi di luglio mi sembravano particolarmente succose e verdi - se penso allo scempio dei fuochi di fine luglio mi monta una rabbia/tristezza! Una clematide dal profumo di mandorle Nelle ore più calde, quando non riuscivo a stare fermo rannicchiato sotto l'ombrellone, coperto come un tuareg per evitare l'abbrustolimento della coppa, me ne andavo ad esplorare la macchia, la gariga e le rocce, appuntando con un clic le infinite combinazioni di colori e trame, che sotto il sole a picco - o al tramonto - davano il meglio di se anche se, fotograficamente parlando, fotografare a mezzogiorno è un gran casino! papavero delle sabbie (Glaucium flavum) - tutto per Papavero di campo Macchie, appunto, di verde, grigio e rossiccio, contrasti forti tra foglioline lisce, lucide e riflettenti e masse spinose, opache e azzurrine dove anche il marrone e il bruciato dei cisti e delle erbazze ormai secche prendono senso e non disturbano, anzi, esaltano i contrasti nella composizione. un'artemisia, ma quale??? Ma lo conoscete il giochino del sassodipanza, il vero must dell'estate? Innanzitutto c'è da dire che chi c'ha un po' di trippetta parte avvantaggiato! Dunque ci si mette in fila, tutti belli allineati sulla spiaggia a gambe incrociate, dopodiché si tracciano davanti a se tre linee a distanza di circa 10-20 cm l'una dall'altra; ci si procura alcuni sassolini di qualche centimetro di diametro, li si conficca tra i rotolini e l'ombelico e,... swatt! (sì, la mia panza fa swatt!) con gesto atletico e colpo di trippa si lancia il sasso il più lontano possibile - tié magroni! finalmente uno sport dove parto avvantaggiato ;o)). il giglio marino (Pancratium maritimum) profumo puro E potevo esimermi dal provare ad assaggiare qualche erbazza pure in spiaggia? questa volta è toccato ai Carpobrotus, i fichi degli ottentotti, che però 'sti ottentotti dovevano avere una fame nera! La polpa è immangiabile, lega più di un caco verde, ma la gelatina interna piena di semini, meglio gustata fredda, è dolce e saporita, profumata di frutta tropicale, interessante. Il Carpobrotus (forse Carpobrotus edulis? - come perchè tutti 'sti dubbi?? sono mica un archiniere di mare io, montanaro sono!) e il suo "gel" Il viaggio di questa estate mi ha portato anche a trovare un po' delle mie radici. Da solo, come si conviene, Pm e Bee in spiaggia per concentrarmi meglio sui ricordi dei racconti, sono andato a vedere i luoghi dell'infanzia e della giovinezza di mia nonna materna, che, mi vergogno un pochino, non avevo mai visitato. Valle della luna Così ho lasciato la costa e ho seguito tortuose viuzze (forse dovrei aggiornare il tom tom!) su per i monti galluresi, costeggiando il lago di Coghinas, una vera sorpresa. Boschi di sughere, con i tronchi rosso mattone a contrasto con il giallo assolato dei campi di cereali; sughere appena scortecciate - lo so che è tutta suggestione, ma hanno un aspetto così truculento?! da tortura medievale - , macchie di erica e corbezzoli, su, su fino a Tula, il paese di nascita della nonna e poi giù, verso Tempio Pausania, dove vivevano in inverno. Ho girato il paesino cercando di indovinare la vecchia casa dei bisnonni, combattuto tra la voglia di chiedere notizie e quella di scoprire da solo qualche indizio, dai ricordi di vecchie fotografie. E' stato molto suggestivo, anche se, come sempre accade, era tutto così diverso dall'idea che mi ero fatto. sughera (Quercus suber) Ma che vacanza sarebbe senza dolcetti sardi?! Il panificio sfornava quotidianamente delle formaggelle alla buccia d'arancia dal profumo irresistibile (buuu, abbasso la versione moderna con le gocce di cioccolata!!) e i pirichittus all'anice, che al sud della Sardegna non avevo mai assaggiato. Ma vogliamo parlare delle Tiricas con la saba? un morso alla pasta croccante, semplice, fino al ripieno morbido e vieni sbalzato indietro nel tempo. Ieri, col Pm piccolo febbricitante, la Bee e il Pm grande in montagna, 37 gradi all'ombra, le foto finalmente scaricate e il post quasi pronto, ho acceso il forno e ho sfornato questi
PIRCHITTUS AL LIMONE
I miei dolcetti sardi preferiti, una specie di bignè al limone. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare...chissà perché non ho voglia di dirvi la versione che invece mi ha proposto la Bee! Ho acceso il forno a 160° e ho messo a bollire 100 g di zucchero in 250 g di acqua e 4 bei cucchiai di olio d'oliva ev. Raggiunto il bollore ci ho versato, tutta in un colpo, 350 g di farina setacciata e ho amalgamato bene, sbattendo con un cucchiaio di legno per ca. 10 minuti, finché la pasta non è diventata morbida e liscia. In una ciotola ho sbattuto 5 uova con un pizzicone di sale e le ho aggiunte, poche alla volta, all'impasto. Con due cucchiaini ho depositato delle pallottole sulle teglie, ben distanziate e ho infornato per circa 20 minuti. Nel frattempo ho pelato la buccia di due limoni, senza neanche un po' di bianco, ho messo a cuocere uno sciroppo con 6 cucchiai di zucchero in mezzo bicchiere d'acqua e un cucchiaino di succo di limone, finché non ha fatto il filo; ci ho aggiunto la buccia dei limoni e ho lasciato bollire ancora un paio di minuti. Ho sfornato i pirichittus e li ho tuffati bollenti nello sciroppo bollente, mettendoli a sgocciolare su una griglia. Appena freddi sono croccanti col corpo morbido e un po' uovoso, mi piacciono un sacco, col profumo della glassa al limone. Saluti golosi a tutti, c'ho il resto delle vacanze montanare da raccontarvi, buona settimana, cat

19 Commenti:

Blogger stelladisale disse…

hai tentato di avvelenare la famiglia anche in sardegna eh :-) quella è la sardegna che ho girato in lungo e in largo quando lavoravo lì (lago di coghinas compreso)...

25/8/09 09:10  
Blogger Fra disse…

Quell'angolo di Sardegna è veramente splendido, camminare per Tempio Pausania dà l'impressione di essere stati catapultati in un'altra epoca. Bellissime foto e dolcetti squisiti, non vedo l'ora di leggere delle vacanze montane
Un abbraccio
fra

25/8/09 09:20  
Blogger Scribacchini disse…

Ah ecco, immaginavo qualcosa del genere! Non la ricetta, quella non sarei mai stata capace di immaginarla ;-) Miam!!!
Noi si riparte sabato, sperando di dribblare i virus.
Un baciotto. Kat

25/8/09 09:20  
Anonymous mrs. bee disse…

eh, no, la famiglia non ci casca più! quella specie di moccio che sta dentro i fichi degli Ottentotti ci siamo rifiutati di assaggiarla! però ci sono sempre gli amici, che sono troppo buoni per rifiutarsi (grazie, Ale.....), così come non tradiranno i segreti di avventure notturne coi cinghiali.....

25/8/09 10:20  
Blogger Cuoche dell'altro mondo disse…

Tanti, ma tantissimi anni fa andavo sempre al Campeggio la Tortuga vicino a Santa Teresa di Gallura e il panorama che avevamo dalla spiaggia ere identico a quello della seconda foto. Che ricordi.

Splendido rientro al blog, adoro Sardegna e cucina sarda. E questi dolcetti finiscono dritti dritti nella lista delle cose da provare.

Buon rientro alla normalità
Alex

25/8/09 11:45  
Blogger LaGolosastra disse…

ah, che meraviglia. Le foto, il racconto, ma... il chicchetto spiaccichevole non so se mi sarei fidata ad assaggiarlo ;)

I dolcetti invece, quelli sì. Anche due tre volte li assaggerei, per controllare se sono venuti bene.

25/8/09 12:45  
Blogger equipaje disse…

... era venuto a trovarmi da lontano un amico che non vedevo da anni, qualcuno mi ha rubato la macchina, c'è stato il terremoto! Una tremenda inondazione! Un'invasione di cavallette!

Qui ci si fa desiderare, eh? :)
Ma quanto sono contenta di rileggerti/vi! :)))))))))))))))

25/8/09 16:49  
Blogger ivana disse…

Ciao Cat, ciao Bee, Pm + Pm


Bene, buon rientro...Non so come tu abbia acceso subito il forno!
Il gioco de must mi ha colpito, proprio un relax così profondo, da manuale!
Va be' ti ci voleva, con le traversie che hai avuto!!!!
Grazie per il bel racconto, le foto stupende....
E soprattutto auguri di una ripresa del lavoro serena e proficua!!!

Un abbraccio a voi tutti!!!

p.s...le proprie radici sono importanti, anche solo il volerle ricercare è un arricchimento!

26/8/09 08:05  
Anonymous Kja disse…

Che meraviglia! bellissime le foto. Anche ame piace vedere i polipetti quando si indignano ed emettono la nuovola di inchiostro, sono cosi` carini :D
Non conoscevo questi dolcetti ma devono essere squisiti!

26/8/09 10:33  
Blogger papavero di campo disse…

ciao cat bentornato!
e bentrovata alla tua saggia ricetta di bignè al limone! saggia? sì saggia la definirei così:))

26/8/09 10:57  
Blogger papavero di campo disse…

ah pardon, rendo onore alla tua dedica floreale!!
al glaucium flavum, alla forza infestante, gialla questa volta, del papavero che intende spargere bellezza dappertutto,
grazie a quel clic di quelle sapienti mani archiniere!
anche un abbraccio spedisco alla tua destinazione

26/8/09 11:04  
Anonymous Franca disse…

Mi hai fatto venire nostalgia di casa! La 5^ e la 6^ foto le hai fatte a Porto Quadro? Ottimi i PIRCHITTUS, mamma li fa con l'anice! Buona giornata!

27/8/09 14:37  
Anonymous Mrs. Bee disse…

Direi la quinta a Isola Rossa, la sesta non mi ricordo, ma forse sempre a Vignola.....

27/8/09 14:40  
Blogger Saretta disse…

Che meraviglia di foto!Scusa lo scoppio ritardato ma, sono stata via anch'io...Chissà, forse colpita anch'io da archinierite, me ne andavo in giro per la spiaggia salentina fotografando arbusti(vedi post).Di gigli di mare ne ho vite distese, così come di finocchietti di mare che, giù nel tacco e nelle isole, mangiano!
A presto
Saretta

1/9/09 14:57  
Blogger Artemisia Comina disse…

bel racconto, gentile cat.

16/9/09 19:04  
Blogger star disse…

風俗
デリヘル
風俗
デリヘル 風俗
エロゲー
ソープランド
吉原 ソープランド
出会い
出会い
デリヘル
すすきの ソープラン

新宿 ソープランド
千葉 ソープランド
埼玉 ソープランド
神奈川 ソープランド

吉原 ソープランド
sod
バイブ
風俗求人 高収入
都内 キャバクラ 全額日払い
無料動画
大阪 風俗
大阪 風俗
神戸 風俗
裏DVD
裏DVD
風俗 求人
風俗 求人
デリヘル 新宿
デリヘル 東京
千代田区 デリヘル
台東区 デリヘル
墨田区 デリヘル
中央区 デリヘル

22/9/09 06:28  
Blogger star disse…

サイト制作
ドレス レンタル
アートメイク
アパレル
アロマセラピー
恵比寿 メンズエステ
恵比寿 エステ
ダイエット クエン酸
レストラン ウェディング

ランコム


エスティローダー


ルナソル

神社
建設機械レンタル
ワイン
シャンパン
ダイエット 方法

22/9/09 06:28  
Blogger star disse…

和歌山 デリヘル
神戸 デリヘル
姫路 デリヘル
大阪 デリヘル
京都 デリヘル
奈良 デリヘル
大阪 デリヘル
神戸 デリヘル
和歌山 デリヘル
奈良 デリヘル
京都 デリヘル
神戸 デリヘル
姫路 デリヘル
和歌山 デリヘル
奈良 デリヘル
京都 デリヘル
大阪 デリヘル
南大阪 デリヘル
大阪 デリヘル

22/9/09 06:29  
Blogger star disse…

和歌山 デリヘル
神戸 デリヘル
姫路 デリヘル
大阪 デリヘル
京都 デリヘル
奈良 デリヘル
大阪 デリヘル
神戸 デリヘル
和歌山 デリヘル
奈良 デリヘル
京都 デリヘル
神戸 デリヘル
姫路 デリヘル
和歌山 デリヘル
奈良 デリヘル
京都 デリヘル
大阪 デリヘル
南大阪 デリヘル
大阪 デリヘル

22/9/09 06:29  

Posta un commento

<< Home