cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

domenica, agosto 20, 2006

ancora nel bosco

Vi ho già detto della mia passione per il bosco, ma ancora di più amo i luoghi umidi del bosco:
i laghetti nascosti tra le felci, dove a primavera le "rospe"gigantesse, con in groppa un piccolo maschio, depongono lunghissime collanine di perle-uova; i prati umidi dove sembra di camminare su un materasso ad acqua e si ha sempre la sensazione che qualcuno ti afferi lo scarpone ad ogni passo e, tra i ciuffi d'erba, si possono trovare le piccole piante carnivore (drosere e pinguicole, passione sfrenata di mio figlio nik) e dove crescono le orchidee selvatiche, con le inquietanti foglie maculate e i fiori a forma di ometto, che sembrano appartenere più al regno animale che a quello vegetale.
La mia vera passione però, sono i torrenti, l'acqua in movimento, che scorre tra i sassi, che precipita in cascatelle.
Adoro il mare e l'acqua in generale, ma su di me, il rumore e la vista di un torrente hanno un potere di attrazione fortissimo, forse in un'altra vita ero una trota?
I torrenti e le cascate coperte di felci e muschio sono i miei preferiti, ho il guto dell'orrido, nel vero senso della parola (troppo romantico?).
Per questo adoro i giardini cinesi classici, dove l'acqua ha una funzione narrativa e la natura viene rappresentata in forma esagerata. Giardini-natura un po' mostro, che fanno un po' paura, che invitano ad essere scoperti con attenzione, da gustarsi più con la pancia che con il cervello (in antitesi con i giardini giapponesi, dove la natura è rappresentata come entità perfetta: stupendi, maniacalmente ordinati, ma un po' algidi e più adatti ad essere contemplati che sperimentati).
Venerdì, munito 'stavolta di regolare permesso acquistato alla posta, mio fratello, dopo avermi fatto giurare che non avrei svelato il posto a nessuno, nemmeno in punto di morte, mi ha finalmente portato nel "SUO" posto dei funghi.
Bellissimo, proprio come i luoghi che adoro perchè mi mettono un po' in agitazione: un orrido roccioso tutto coperto di muschio, con una pendenza impossibile (mi sono scassato le ginocchia), ma con una concentrazione di funghi che aveva del misterioso.
Funghi quasi luminosi, dall'aspetto marino (da noi si chiamano "manine", e già il termine mi mette qualche brividino), strani cerchi di funghi "fatati" (guai metterci entrambi i piedi dentro!), ma per fortuna anche una tonnellata di porcini vellutati, di tutte le sfumature del crema e del bruciato, che si stagliavano sul muschio verde cupo, o si mimetizzavano tra le foglie secche dei faggi.
Siamo tornati a casa col nostro bel bottino e, ancora oggi a distanza di tre giorni, come salgo in auto sento un buonissimo profumo di muschio e bosco, altro che arbre magique!
I baby funghi saranno oggetto di un prossimo post, intanto vi faccio vedere cosa ho combinato con alcuni dei porcini più golosi!
LA BURIDDA (ligure)
Ho assaggiato questa zuppa di pesce a genova e mi è piaciuta un sacco! e poi da un pezzo mi ammiccava invitante dal libro del vissani (ma ho controllato anche in rete e ho fatto la somma di 20 ricette, ognuna diversa dall'altra!). Finalmente avevo la materia prima giusta.
Dalla pescheria di fiducia ho comprato una grossa seppia, una bella gallinella e alcune trigliette di scoglio (ma si può fare con altri 1000 pesci, a voi la scelta).
Ho imbiondito nell'olio di oliva xv (provo a scrivere così dopo che in 1000 mi hanno chiesto: ma che cavolo è l'olio evo?!) una bella cipolla tritata finefine, con un mazzetto di prezzemolo e un'acciuga sott'olio e un pizzico di chiodi di garofano macinati . Poi ho aggiunto 5-6 gherigli di noci tritati finemente, e ho sfumato con un bel bicchiere di vino bianco secco. Quando l'alcool è evaporato, ho aggiunto una ventina di pomodorini ciliegina, ho aggiustato di sale e pepe (poco sale altrimenti si rischia di rovinare tutto, meglio regolare bene a fine cottura), ho aggiunto un po' d'acqua calda (qualche cucchiaiata) e le seppie o i pesci che devono cuocere di più.
Dopo un quarto d'ora scarso ho aggiunto 4-5 bei porcini freschi (si puo fare anche con quelli secchi, ma vuoi mettere?) tagliati a cubetti pseudo-regolari (almeno ci ho provato, scusa viss!), e poi a seguire i filetti di gallinella e per ultime le trigliette di scoglio.
Ho portato a cottura, ho regolato di sale e pepe e ho servito la buridda calda, su crostoni di pane tostato, con un filo di olio xv oliva crudo.
Per uno come me, che non ama l'abbinamento pesce-pomodoro, questa zuppa di pesce è veramente l'ideale. saluti golosi cat

10 Commenti:

Anonymous Francesca disse…

Cat, questa zuppa è da veri intenditori, poi con i porcini appena colti te la invidio assai Megaslurp ;PP

21/8/06 11:10  
Blogger mattop disse…

Tra poco forse arrivano anche a me i porcini... dicono che quest'anno abbonderanno! Zuppa miracolosa, altrochè! Ciao

21/8/06 11:59  
Blogger cat disse…

ciao a tutti, scusate l'ortografia, non ho riletto prima di postare, mrs.bee mi ha fatto una kazziata perchè ho scritto "un'orrido", e cià raggione! sorry golosi cat

21/8/06 13:58  
Blogger miss piperita disse…

Questo ambiente boschivo è veramente invidiabile!! Con il caldo che c'è dalle mie parti, non mi dispiacerebbe per niente avvicinarmi a un bel bosco umido!

P.S. Anch'io sono una semi-vegetariana...Non mangio carne ma un po' di pesce si (anche perché sennò chi li sente i miei!!) e anche latticini e uova (che cerco di moderare a favore di legumi e derivati della soia). Beh non mi pento affatto della scelta che ho fatto e la carne non mi manca proprio! ;-)

21/8/06 21:45  
Blogger Gloricetta disse…

Una zuppetta fantastica e con i porcini freschi deve essere proprio superlativa. Da provare quanto prima. Glò

21/8/06 22:21  
Blogger gli scribacchini disse…

Psss Cat, i funghi nel cestino hanno ancora l'etichetta del negozio.
Remy
P.S. adesso sai anche tu perchè mi chiamano Ogb. :-)

22/8/06 19:26  
Blogger cat disse…

remy sei fuori?! avrei dovuto fare un mutuo per acquistarli! sulla piazza bolzanina i porcini piccoli vanno a 40 euri al kilo! s.g.cat

23/8/06 08:24  
Blogger Gourmet disse…

Mi piacerebbe fare un giro nel bosco... quel cerchio fatato.. i funghi.. mi affascina molto..
una serena notte cat.. e grazie per il bentornata.. :)

23/8/06 23:27  
Blogger gli scribacchini disse…

Uffi, è dall'altroieri che torno sempre qui e ... l'invidia non cala! Per quel cesto di brise farei follie!!! :)))
Patt

24/8/06 00:02  
Blogger sergiott disse…

Condivido con te la stessa passione
per il bosco...chissà forse un giorno ci incontreremo.

a presto

4/9/06 09:36  

Posta un commento

<< Home