cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

lunedì, ottobre 11, 2010

corniolo cinese

In vivaio, a partire da giugno è una gara continua a "chi si frega prima i piccoli frutti".
Ci sono i merli che beccano ribes e fragoline ancora acerbi e non lasciano una ciliegia sugli alberelli; i giardinieri che innaffiando piantina per piantina, lì a cuocersi sotto il solleone, vuoi non si lascino tentare da un bel lampone dissetante; misteriosi nani da giardino che hanno fatto sparire tutti, ma tuttitutti, i frutti di due mirtilli giganti americani, di cui il mio capo andava orgogliosissimo; clienti golosi che con la scüsa di provare la qualità si pappano i fichi più dolci.
'Stavolta li ho fregati tutti, li ho battuti sul tempo,compresi i passerotti.
Sì perché nessuno dei "miei" sapeva che i frutti del Cornus kousa fossero commestibili!
Belli lo sono davvero, delle specie di "mine" rosa intenso, con un lungo peduncolo e la corazza tutta bugne geometriche. La polpa è arancio, dolce, farinosa tipo un corbezzolo, ma più gustosa, con due, tre semi duri.
Sull'albero maturano a fine settembre, a profusione, ma rimangono belli ed invitanti fino ad ottobre inoltrato (merli e archinieri permettendo), creando un magnifico gioco di colori con le foglie, che cominciano a prendere toni arancio e rosa, una meraviglia. Tra tutti i cornioli da fiore, il Kousa è quello meno delicato (secondo la mia esperienza) e più resistente al secco e al sole, vuole terreno un po' acido e, se piantato da piccino, si adatta anche a crescere in un grande vaso sul terrazzo. I "fiori" sono uno spettacolo, esagerati, appaiono ai primi di giugno, bianchi o appena rosati, a 4 "petali" enormi, appuntiti e durano fioriti quasi un mese, cosa volere di più?
eh? ah, la ricetta,! eccola, però non me la sono sentita di cucinare i cornioli e siccome è finalmente iniziato il periodo arancione, che zucca sia!
SEPPIE ZUCCA E PORCINI
Al mercato, sabato, c'erano delle belle seppiotte fresche e siccome ci sono andato presto e non ho trovato la solita coda, le mitiche ragazze del banchetto me le hanno anche pulite - meraviglia delle meraviglie perché non mi viene in mente niente di più splatter che cavare gli occhi alle seppie!!, che poi rimangono lì nel lavello a fissarti e farti venire tutti i sensi di colpa! Le ho spellate e fatte a listarelle compresi i ciuffotti, ma non le ho troppo sciacquate dal loro nero. Ho messo a bagno un pugno di porcini secchi, li ho strizzati e fatti a dadolini. Ho rosolato un pezzo di porro ed uno scalogno tritati in olio evo, ci ho aggiunto i porcini e alcuni grani di coriandolo schiacciati, le seppie e ho fatto sfrigolare bene. Ho bagnato con un buon bicchiere di vino rosato sardo, ho alzato le fiamma e fatto evaporare l'alcool. Ho coperto la casseruola, ho abbassato la fiamma e ho lasciato stufare per 20 minuti. Nel frattempo ho sbucciato e affettato a fettine sottili un bel pezzo di zucca marina chioggiotta, che ho aggiunto alle seppie negli ultimi 10 minuti di cottura. Non ho nemmeno dovuto aggiungere sale, ma una bella manciata di prezzemolo tritato, che mi piace tantissimo. Le ho pappate con un pane alle noci che con il sughetto ci stava proprio bene.
Ah, dimenticavo, correte a procurarvi le ultime foglie di noce, prima che diventino gialle, una ventina, di quelle più piccole, nate da poco, lavatele, asciugatele e mettetele in freezer...poi vi racconterò cosa farci.
Saluti golosi dal cat chesistupisceancheluiditrepostintresettimane ;O)

13 Commenti:

Anonymous Mrs. Bee disse…

E' un peccato che io non sia per niente tecnologica, perchè avrei potuto registrare e postare il sonoro di cat che taglia e dis-occhia le seppie già oggetto di prima pulitura.......

12/10/10 08:36  
Blogger Saretta disse…

Hahaha!Archiniere e Mrs Bee, mi mancavano tropo le vostre vicende famigliari!Coì come i frutti a me sconosciuti ed i colori che sai sempre regalarci Cat!
Approvo la pulitura demandata e m'incuriosisco assai davanti a questo abbinamento!
Buona settimana :)

12/10/10 09:35  
Anonymous accantoalcamino disse…

Per prima cosa domani che vado per boschi mi fornirò di foglie di noce aspettando tue indicazione per utilizzarle, seconda cosa gli occhioni della seppia che ti guardano sono inquietanti e rischiano di farti mangiare un pezzo di pane con la marmellata, terza cosa l'abbinamento con la zucca è intrigante ed invitante, ed ultimoa cosa, i tuoi cornioli cinesi sono bellissimi..me lo stanno dicendo qui vicino gli uccellini delusi di non averli trovati più, buona giornata :-)

12/10/10 12:32  
Anonymous Alex disse…

Inizialmente ho pensato che il mio feed reader fosse andato in tilt. E invece hai postato davvero :-)
Ho mangiato da poco un'ottima vellutata di zucca con gamberoni e porcini, quindi immagino quanto sia buona la versione con le seppie.

12/10/10 13:38  
Blogger comidademama disse…

che colore meraviglioso ha questo corniolo cinese. e che bello vedere comparire nuovi post così frequenti. Grande Cat!

12/10/10 22:22  
Blogger comidademama disse…

Dimenticavo! Con Marco e Marta siamo stati al Zur Rose e abbiamo assaggiato una crema di zucca con i porcini stu.pen.da

12/10/10 22:24  
Blogger Celandra disse…

Mmm mi ispira tantissimo questo frutto, ovviamente introvabile in vendita....
Comunque anch'io oggi grande soddisfazione, finalmente ho raccolto i cipollotti freschi freschi dai miei vasoni in terrazzo.
Chissà quando potrò avere un orto!!!!
Ciaooooo

13/10/10 16:14  
Blogger cat disse…

ciao a tutti,
ciao fedelissima Saretta, provalo, l'abbinamento: zucca funghi mollusco, è proprio bbono!
ciao Signora del camino (Libera ho capito bene?)e fai bene, solo che la ricetta prevede un'altra bella dose di splatter da far sbrigare al pescivendolo!!!
ciao Alex, ehnno tuttovero! ;O)
Comida, ma perchè non riesco a commentare sul tuo blogghe? è già il secondo commento che si pappa!
Ahpperò vi siete trattati bene ;O), è da un bel po' che non ci torno a S.Michele.
Benvenuta Celandra, bella soddisfazione! pensa che io non ho nemmeno un terrazzo! l'orto è nella vecchia casa dei miei, a qualche isolato di distanza, belli i cornioli eh,

saluti golosi dal cat

13/10/10 21:35  
Blogger Amelia disse…

quanto mi siete mancatiiiiii che bello rileggere anche la bee!!!
che spettacolo i conrnioli cinesi quasi quasi uno nel terrazzo ce lo vedo bene
mi intriga zucca e seppia dolce uno dolce l'altro mmmm ci faccio un pensierino per sabato!!!

14/10/10 10:14  
Anonymous giardinofiorito disse…

Ma che meraviglia questo corniolo! grazie per avercelo fatto conoscere. La faccenda delle foglie di noce mi incuriosisce, aspetto il seguito.
Grazie della visita al mio blog, a presto

14/10/10 10:51  
Blogger martienn disse…

your blog is fantascic : ) great !


if, you want follow me :*

15/10/10 20:11  
Anonymous FrancescaV disse…

foglie di noci? Corro! (speriamo di trovarle da queste parti). Il piattozzo di seppie con porcini e zucca è da sballo, me ne passi uno per il pranzo di oggi, lo voglio!

17/10/10 11:58  
Blogger Tiziana disse…

Ciao e piacere di conoscerti archiniere/giardinetto,
trovo il tuo mentre a spasso per le vie dei blog mi affaccio su vicoli ancora sconosciuti e devo dire che il taglio da te scelto, per raccontare del mondo in verde e di quello fatto di profumi tra i fornelli, mi piace. Vorrei togliermi di dosso questi panni troppo cittadini e vestire profumi di fiori per comprendere un pò di più cosa vuol dire giocare con le mani nella terra... ti seguo!

A casa mi mancano solo le seppie, proverò a rifare il tuo piatto di terra e di mare, complimenti per la scelta

18/10/10 14:39  

Posta un commento

<< Home