cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

mercoledì, febbraio 02, 2011

Toona, suona bene

E girando col naso in su, per vedere le nuvole lasciare spazio al blu incredibile di queste fredde-calde-fredde giornate invernali, lo sguardo si perde nel gioco dei rami nudi ed è irresistibile la voglia di seguirli col dito - mi freno solo perché di belle figure ne colleziono già abbastanza con la macchina fotografica, ma il dito, nella tasca del giaccone, disegna come un pantografo un albero in miniatura nella fodera felpata. "Angoli triangoli, linee dritte spigoli", finché il dito a pantografo non si è incriccato e sulla fodera della tasca cominciava a disegnarsi un lampadario di murano, con tutto il ricciolume e i calici rivolti verso l'alto: ma cos'è! per fortuna nella mia cara città molte piante hanno il loro bel cartellino, per togliere di impaccio gli archinieri: Toona sinensis! Sembra fatta apposta per l'inverno, con i suoi frutti eleganti, come resistere a non portarsene a casa un mazzetto - erano già a terra, belli e fotogenici. Non è un albero molto diffuso, vi sfido a trovarlo nei cataloghi, ma è un peccato, perché è proprio interessante, sia in estate, con le sue foglie composte, sia in autunno, con le foglie giallo scuro e i frutti a cascata. E adesso che fare, postare la pasticceria natalizia rimasta incastrata due mesi nella scheda della macchina fotografica o passare oltre e tenermi le foto e le ricettuzze belle e pronte per il prossimo anno? Passo oltre, anche se vi sparo lì un piatto ancora invernale, che qui, a parte a mezzodì, fa ancora bello fresco e un po' di burro ci sta!
QUASI UN PIZZOCCHERO - GRANO SARACENO CON SALVIA E PATATE
E' una ricetta facilissima. Ho sciacquato e cotto in un cestello della vaporiera, ma si può anche bollire, un tot di chicchi di grano saraceno, tenendoli un po' al dente; contemporaneamente, nell'altro cestello ho passato al vapore una patata grossa, non farinosa, a cubetti piccini, 15 minuti, "Ding", fatto! Ho fuso una cucchiaiata di burro chiarificato (va' dai, quasi due!) con 4 belle foglie di salvia condominiale (specie di salvia che cresce nelle aiuole dei condomini, quella fregata dall'aiuola del vicino ha più gusto!) - NOO l'olio di oliva sui quasi pizzoccheri non ce lo metto!, una bella grattugiata di grana, buoni quasi come i pizzoccheri, ma è appunto una quasi-ricetta. Saluti golosi e a presto, il cat

14 Commenti:

Blogger ele disse…

ehi ciao! belli i grafismi vegatali, sembrano quei disegni che si fanno soffiando sulla china...
un po' d'autunno in questo post, proprio adesso che si annusa la primavera?
ele

9/2/11 23:31  
Blogger papavero di campo disse…

adorabili quasi ricette,
la bellezza, alta, della semplicità, mi piace mi convince e se ne trovo conferma in altri campi mi piace uguale perchè l'uso e l'abuso degli effetti speciali non so voi ma me mi hanno stufato!

toona! della serie tanto toonò che piovve?! ^_^

10/2/11 12:24  
Anonymous Anonimo disse…

Ti aspettavo da tanto e spero che adesso i tuoi posts riprenderanno con un certo ritmo. Vivo a Roma completamente fuori dalla natura e dai suoi ritmi stagionali ma ne ho bisogno e il tuo blog mi aiuta a prendere un po' di ossigeno. E poi anche le ricette non sono male.
Grazie,
Benedetta

10/2/11 13:21  
Blogger La Gaia Celiaca disse…

mi piace molto l'albero, e moltissimo la ricetta, in cui il sapore è quello dei pizzocheri, ma c'è tutto il buono del chicco intero.

da segnarsela senza dubbio

10/2/11 16:16  
Blogger Vera disse…

Mi par di intuire di dove tu possa essere, forse qualche volta lo hai scritto, non so. Ho trovato il tuo blog molto tempo fa cercando la ricetta dello sciroppo di sambucco, e da allora ti seguo. Ma ora ti prego dimmi... (se vuoi) Dove è dove è dove è Toona che non l'ho mai vista?? Dove si nasconde questa meraviglia?
(Sempre che tu sia di dove io immagino)
Parco Petrarca? Palazzo Ducale? Guncina? Sant'Osvaldo? Dooove?
Buoni impasti, e grazie se vorrai rispondere a questa dissennata.

10/2/11 19:47  
Blogger zucchero d'uva disse…

Bella questa pianta che hai fotografato sembra perfetta anche come centrotavola in ogni stagione. E il grano saraceno? Non l'ho mai visto se non in farina, dove lo compro?

10/2/11 19:51  
Blogger marifra79 disse…

Come sono contenta di essere capitata qui! Ero alla ricerca di gnocchi con il miglio... ho ammotato la tua ricetta! Proverò
Un abbraccio e grazie
buon fine settimana

11/2/11 23:16  
Anonymous Alex disse…

Quei frutti di questa pianta sembrano finti, come fatti di cartoncino o di legno. Incredibile natura.
In questo pizzocchero destrutturato ci metterei anche un po' di verza, ultimamente ne vado matta.
Buona domenica caro Cat

13/2/11 08:12  
Blogger cat disse…

ciao a tutti

Ele, hai ragione, ancora un po' d'autunno in testa e nei post, ma va sempre meglio!
Bella Papavero: albero del tuono, possiamo proporla! ;O)
Ciao Benedetta, ma come? Roma non è poi così grigia e distante dall'ambiente naturale, o forse sono gli occhi miei e della Bee, che ogni volta che ci veniamo decidiamo di trasferircivicivisi subito!
Ciao Gaia, sì un piattuzzo che va bene anche per te e cuoce molto più velocemente di un risotto!
Ciao Vera, sì sì son di Bolzano!
La Toona si trova al ponte ciclabile del Talvera, tra Ponte Talvera e il ponte del Museion! buona ricerca la prossima volta che torni a bz!
Ciao Zucchero, io lo copro al negozio biologico di fiducia, ha un sapore nocciolato che piace anche ai pm...a volte ;O).
Ciao Marifra, benvenuta! Gli gnocchi di miglio con la ricetta di UPM di BZ è buoniassima, anche se la Bee me li boicotta ogni volta.
Ciao Alex, è vero, la verza! ecco cosa ci mancava, mi tocca rifarli.
Un caro saluto anche a te.
Questo fine settimana ho cucinato a catena di montaggio, mi sono preparato la riserva per almeno una decina di post ;O))
Saluti golosi a tutti, il cat

13/2/11 18:46  
Blogger sergio disse…

Ciao Cat,
Hai svelato un "vizio". Quello di fregare le aromatiche dai giardini condominiali. Il rosmarino del mio dentista è il migliore che si possa trovare in tutta la città.
Presso la caserma dei CC vicino a dove abito c'è una menta che è uno spettacolo, e lì devo stare attento non vorrei inccapare in qualche reato.

ciao

18/2/11 10:03  
Blogger Saretta disse…

Ora sgrido la mia blogroll che non mi aveva avvisato di questo bel post...i fiori sono un oncanto, la natura non finirà mai di stupirmi! E questo quasi pizzocchero?Mi piaceeeeeeee!!!!

22/2/11 15:53  
Anonymous pollicejas disse…

mmm, il grano saraceno lo adoro, sia in grani che nella versione della farina. Ahimé sono abbastanza isolata in famiglia e lo preparo raramente :( A volte però lo metto di nascosto nei minestroni ;)
Nella versione che rimanda ai pizzoccheri? Ho giusto una verza in cantina ...

12/3/11 16:50  
Blogger mariluf disse…

Complimenti! per le ricette, per il lavoro che fai e per come scrivi; son capitata qui per caso, ma penso che ci tornerò. Mariluf

13/3/11 08:56  
Blogger Indivia Iceberg disse…

Solo per dire. Ho iniziato a leggerti questa mattina e credo di aver già preso 2 kg!

30/1/12 11:04  

Posta un commento

<< Home