cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

sabato, marzo 17, 2007

queste bellezze si che mi piacciono!

Che bellezza, è tutto l’inverno che ci passo davanti ogni mattina, immaginandola fiorita e, ieri, distrattamente, con la coda dell’occhio, mi sono accorto che era in piena fioritura.

Ho parcheggiato alla carlona (ero anche in ritardo!!) sono salito sopra un autocarro parcheggiato sotto la bellezza – non potevo mica fare le foto con lo zoom! (sotto lo sguardo incredulo più che incacchiato dell’imbianchino-proprietario che stava dipingendo le imposte della casa vicina) e ho cominciato a fare fotografie.

Le Clematis armandii sono le mie piante rampicanti preferite (forse le quasi-preferite, tra clematis e caprifoglio è una bella lotta!), hanno tutto quello che ad una pianta si possa chiedere: foglie bellissime, lanceolate, sempreverdi, lucide; fiori fantastici, esagerati, di una bellezza pura, profumati, sono belle e in ordine tutto l’anno, ma non noiose come l’edera, e raggiungono, in qualche anno, altezze vertiginose.

Hanno fama di essere piante delicate, ma vi assicuro che anche a BZ, e con il freddo dello scorso anno, non hanno subito alcun danno. Si prestano ad essere coltivate anche in grandi vasi sul balcone, amano i terreni leggeri e ricchi di humus, ma hanno bisogno di parecchia acqua, mai stagnante; crescono bene al sole ma si adattano perfettamente anche a posizioni luminose ma non soleggiate.

La varietà che più mi piace è quella rosata, la Clematis armandii “Apple Blossom”, con i 4 petali appuntiti e sfumati di rosa. Il suo profumo è molto intenso, specialmente con il sole, e odora di miele di acacia, leggero e fresco.

Davanti alla finestra dello studio abbiamo piantato una Clematis armandii “Snowdrift”, con i fiori più grandi, ma più magrolini, bianco puro, con al centro il ciuffo degli stami giallo limone, e dal profumo intenso di miele di castagno, con un sentore amarognolo.

In questi giorni non resisto, alla pausa caffè, esco e me la vado a sniffare un pochino.

Tutte queste fioriture mi hanno fatto venire voglia di primavera e, al mercato, ho visto un cestone di fave fresche che mi chiamava insistentemente, in freezer avevo da un po’ della pasta fillo e allora, vai di

COPPETTE DI FILLOPASTA CON SPUMA DI CAPRINO E FAVE

Ho scongelato la fillopasta, ho staccato i singoli fogli (è bellissima da maneggiare, i fogli di pasta sembrano quei fogli di carta traslucida che separavano le fotografie nei vecchi album dei miei nonni, me ne ricordo uno in particolare, con una stampa a ragnatele, e con tanto di ragno!).

Ho spennellato ogni foglio con del burro fuso, ho tagliato dei quadrotti e li ho sistemati, a due a due, nelle formine da tartellette, via in forno caldissimo per pochi minuti! (ocio che passano dal color miele al color carbone in pochi secondi),

Ho sformato le “coppette” e le ho lasciate raffreddare.

Nel frattempo ho “montato” con il frustino un caprino fresco con una bella cucchiaiata di pecorino romano grattugiato e un goccio di olio evo e ho sbucciato alcune fave, anche dalla seconda pelle.

Ho riempito le croccantissime vaschette con la crema di caprino, ho sistemato alcune favette fresche, ho spolverizzato di pepe di mulinello, le ho fotografate e, finalmente, me le sono sgranocchiate! Saluti golosi cat

19 Commenti:

Blogger SenzaPanna disse…

Non vorrei insistere, ma questa Clematis armandii “Apple Blossom” è qualcosa di fantastico...

17/3/07 23:25  
Blogger cat disse…

ciao daniela, si è una favola!pensa che fino allo scorso anno, in un giardino condominiale vicino casa mia, c'era un esemplare che raggiungeva il quarto piano - l'hanno eliminata durante i lavori di ristrutturazione, ho pianto - giuro!
'notte cat

17/3/07 23:33  
Blogger max - la piccola casa disse…

belle le coppette, ma la pasta fillo l'hai preparata te? se si puoi postare la ricetta? o se l'ai comprata sai chi la produce e dove si potrebbe trovare? scusa tutte le domande ma ho girato ovunque e non l'ho mai trovata.

18/3/07 08:56  
Blogger cuochetta disse…

Stessa domanda di Max...
Cat illuminaci perchè la pasta fillo per me è un vero dilemma!!!

Buona domenica!

18/3/07 14:45  
Anonymous Lau disse…

Ciao Cat,ho delle armandii "Apple
Blossom", 2 sono al sole e 1 a
mezz'ombra; lei ha coperto il tetto
di fiori, le altre sono meno generose(forse il sole da noi è troppo forte)e spesso qualche foglia si secca.Comunque hai ragione è una pianta stupenda.
Il tuo blog è perfetto per me....
quelle torte! Sono golosa, amo i fiori e le verdure. Cosa voglio di
più?

18/3/07 20:02  
Blogger cat disse…

ciao a tutti,
max, cuochetta, la pastafillo la trovo solo alla metro, surgelata.
Ho la ricetta, che più o meno è simile alla pasta per lo strudel, ma senza uova, ma il libretto dice che tirarla sottilissima, come quella industriale, è impossibile!
Provate nei super di surgelati, di solito le catene ben fornite hanno anche prodotti stranieri (quella che ho usato io era francese!).
ciao lau, benvenuta da queste parti, se ti piacciono i dolci...vedrai non rimarrai delusa ('spetta che passi la quaresima e mi scateno!)! saluti a tutti. cat

18/3/07 20:37  
Blogger cannella disse…

Lo fai apposta, mai che pubblichi una pianta che vada all'ombra e orientata verso nord...ti perdono solo perché FINALMENTE potrò sbolognare il pacco di pasta fillo che ho in freezer, COPPETTE A TUUTO ALÈ!!!!
smuck a tutta la family

18/3/07 21:04  
Blogger cat disse…

canny, questa pianta prospera in ombra e in posizione nord! Forse è il rampicante più adatto a questa esposizione! ho scritto che al sole vive bene, ma ho dimenticato di dire che anche l'ombra non la disprezza!
basi ricambiati, cat

19/3/07 00:07  
Blogger mattop disse…

pasta fillo ??? mai sentita, mi incuriosisce, andrò a documentarmi...
ciao formaggio :)

19/3/07 11:18  
Anonymous saretta disse…

Cat!Ma che meraviglia!Mi sa che filo a cercarla questa pianta!starebbe troppo bene sul mio balconcino..
ragazzuoli, la pasta fillo la trovate anche all'esselunga nel banco surgelati!
Buona giornata a tutti e complimenti ancora Cat.
Sara

19/3/07 11:44  
Blogger Kja disse…

Io avrei scottato appena le fave in uan padella, prendono un ottimo sapore :)

19/3/07 14:39  
Blogger bian disse…

..bellissimo questo rampicante..mai visto prima..leggendo il tuo blog imparo sempre un sacco di cose..(proprio l'altra volta mi chiedevo perchè facessero i fogli in quel modo, con quella stampa a ragnatela con il ragno..mah?)

19/3/07 19:43  
Blogger nini disse…

mm, che meraviglia quei fiori, fa cosi bene vedere tanta bellezza..!

20/3/07 06:29  
Blogger cat disse…

buon giorno a tutti,
ciao mattop, promesso! la prossima ricetta senza formaggio!
saretta, benvenuta! magari ci fosse l'esselunga!, qui a bz zolo zupermarket teteski! e non stoscherzando!(a&o e despar, solo questi due! la coop ha aperto ma solo in alcune ore, giuro,è assurdo ma è così!)
kja, 'stavolta non sono d'accordo, le fave crude hammo un sapore amarognolo che mi piace tantissimo!
bian, forse per il sole siciliano è un po' delicata - la clematide!
nini, grazie dei complimenti, la matina fanno bene!

20/3/07 07:25  
Blogger Morrigan disse…

Carina l'idea delle coppette di questa fillopasta di cui non avevo ancora sentito parlare.
Interessante il ripieno.
Complimenti!
^__^

23/3/07 08:54  
Anonymous Lindaz disse…

Fantastica
Ecco cosa metterò sul terrazzino!

27/3/07 14:30  
Anonymous romitta disse…

...ma che meraviglia questa Clematis...nn la conoscevo!!!

Posso avere una talea?

Ti pregoooooooooo

26/1/10 12:39  
Blogger DANIELA disse…

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

5/4/11 21:20  
Blogger DANIELA disse…

Non so chi sei, non so come sei...ma se tu non fossi cosi' lontano da me che abito a Parma, ti corteggerei spudoratamente...un uomo amante dei fiori, che cucina, che scrive su un blog...ma caspita !!! E' una cosa rara, da non lasciarsi scappare...!!! p.s.: ovviamente,ma e' un dettaglio, adoro le clematis, questa sera ho portato a casa la mia prima (ma non credo ultima) armandii !

5/4/11 21:22  

Posta un commento

<< Home