cucino in giardino

sentieri golosi tra fiori e verdure

mercoledì, luglio 09, 2008

giardini d'ombra

È da un paio di giorni che, casualmente, il mio collega parcheggia la macchina sotto la mia finestra dell’ufficio e grazie ad un gioco di riflessi, come in un film di indiana jones, alle quattro in punto del pomeriggio, sulla parete di fronte, appare come per incanto l’ombra di una foresta, con tanto di tremolii di foglie, frulli d’ala e inquietanti mostri-lampade.

Bello, come uno spettacolo di ombre cinesi, dura solo qualche minuto, poi sbiadisce tutto in un pallido arcobaleno in bianco e nero.

Varrebbe la pena pensare di posizionare sotto la finestra una lastra di metallo o uno specchio d’acqua, o semplicemente continuare a parcheggiare nello stesso posto.

Anche il vecchio saggio canuto, si gode lo spettacolo dall’alto del telefono (pappo di Clemais tibetana, co-autrice dell’ombra).

Questi invece, sono gli autori del frullo d’ali e della colona sonora, fotografati qualche settimana fa; ora svolazzano frenetici e il nido aspetta la prossima covata.

Senza la quinta verde, avvolta tutta intorno all’edificio, che ombreggia/protegge la parete, fornisce i personaggi, allieta e incornicia la vista, la pausa “schermo” sarebbe molto meno interessante (me la merito! Ho lavorato 8 anni di seguito con vista verso angolo cieco, o a scelta, sgabuzzo delle copie ;O)).

E adesso anche in cucina suggestioni filmesche, ‘sta volta un po’ splatter un po’ porno; impressionabili e salutisti copritevi gli occhi!

Al mio banchetto preferito, al mercato del sabato, c’erano le amarene, nerissime, lucide e profumate di mandorla amara, non ho resistito.

Era da mo che avevo in mente questa confettura , come un’ossessione, che oserei chiamare:

CONFETTURA EROTICA DI AMARENE MOKA

Erotica perché ne basta un cucchiaino per trasformare il più umile tozzo di pane (per dire anche quello a casetta, gommoso) in una golosissima fetta di torta “foresta nera”, la mia preferita.

La ricetta è ispirata pesantemente ai soliti libricini GU “Marmeladen und Gelees”; ormai ce ne sono più sulla mensola della mia libreria che in quella del super, dove li acquisto!

Allora, gli impressionabili lascino agli altri l’ingrato compito di “fare fuori” le amarene.

Piccolo consiglio: mettetevi i guanti! Ho avuto le unghie fucsia per due giorni e vestitevi con le “strazze” più strazze che avete, le macchie da amarena non perdonano.

Snocciolate circa un chilo e 400 g di marane, ve ne resteranno un chilo esatto, raccogliendo tutto il succo, aggiungete 600 g di zucchero di canna integrale, un cucchiaio raso di agar agar, e un cucchiaino di vaniglia bourbon in polvere (mica la vanillina vero!).

Lasciate riposare per una mezza giornata.

Nel frattempo preparate un bel caffè dello studente, come non sapete cos’è? È l’unica roba legale, che serviva per poter affrontare le ultime massacranti nottate-giornate-nottate-fine per riuscire a terminare le consegne dei disegni per gli esami di progettazione.

Fatevi una mocchetta da due, bella tosta; fatto?, bene, adesso prendete il caffè ottenuto e mettetelo nella macchinetta al posto dell’acqua e rifatevi ‘na mocchetta da due, fatto? Ecco, adesso ripetete ancora una volta. Praticamente otterrete un caffè che sta in piedi anche senza tazzina, una roba da palpitazioni; conservatene solo una tazzina piena, il resto non provate a berlo, vi prego.

Cuocete la confettura per circa 20 minuti, schiumate, fate la prova del piattino (versatene una cucchiaiata su un piatto freddo per controllare la consistenza) togliete dal fuoco e aggiungete la tazzina di mega-caffè e 50 g di cioccolato amaro 70% del commercio equo e solidale a tocchetti, una bella mescolata e subito nei vasetti.

Ha un gusto veramente particolare, per moka dipendenti, e come ho già detto veramente peccaminoso.

Saluti golosi a tutti, cat

12 Commenti:

Blogger Sere disse…

che belle queste foto... che belli questi cucciolini... e la marmellata?? molto erotik chic!

9/7/08 08:43  
Blogger Fra disse…

Ho già i brividini da goduria ;D
Un abbraccio
Fra

9/7/08 11:28  
Anonymous laura disse…

.......mmmmmm...buona.....certo che faceva molto art attack con quel ....fatto?

:-) hehehe

bacioni

9/7/08 14:21  
Blogger papavero di campo disse…

very alluzzante!
quanto al caffè ristretto un'altra soluzione è far uscire il primissimo-primo caffè e tempestivitissimamente versare in tazzina (di ciò che resta,l'uso che si crede),
alluzzantissima l'idea della cioccolata che quasi quasi abbonderei ...melius abundare!

ps: e la polvere di caffè perché no? lasciarla a cedere l'aroma nei secoli

ps2: saluti cioccomarmellatosi!

9/7/08 14:56  
Blogger sorpancino disse…

Inizi poeticamente e finisci eroticamente...niente male!Certo, la preparazione di quel caffè è inquietante, se per caso qualcuno si sbaglia e ne beve un sorso è omicidio colposo!Proverò.Non ad uccidere qualcuno ma a fare la confettura!Ciao.Fla

9/7/08 15:24  
Blogger cat disse…

ciao a tutti
sere?? erotik chic, me piace!
fra: ussignur!
laura la prossima volta aggiungo anche un po' di colla vinilica.
ellosapevo che la marmellata supergolosa avrebbe attizzato le antennine del papavero ;O, in effetti la ricetta originale prevedeva caffè liofilizzato, ma a casa nostra NON entra, la polvere forse sgrìsola nei denti, o no?
sorpancino, pensa che a tre anni, il picoolomostro grande, si è bevuto tutto d'un fiato un bicchiere di caffè freddo e amaro, lasciato incustodito in cucina; si è addormentato alle 5 di mattina!

9/7/08 21:21  
Blogger ivana disse…

Stavolta lascio...correre!!!
La rossa, provocante amarena stia nel vasetto!!!
Preferisco la fata morgana, le ombre che ti appaiono come essenza onirica!
Ciao

9/7/08 23:07  
Blogger miciapallina disse…

poetico?
erotico?
tu mi stravolgi sempre caro Cat.
Adesso.... dopo lo strudel, occorre che io trovi le amarene!
acc acc..... quelle non è facile trovarle!
perchè dopo che GG avrà visto QUEL vasetto.... e chi lo tiene più!
nasinasi

11/7/08 11:21  
Blogger cibercuoca disse…

Bellisimo tutto.
Complimenti e buon fine settimana!

13/7/08 04:03  
Blogger Saretta disse…

Ma sta roba è da libidine Cat!!!!
Da te s'impara sempre qualcosa di buoo e originale...
Buona settimana
Saretta :)

14/7/08 16:32  
Blogger salsadisapa disse…

davver splendida questa marmellata... e le tue foto sono sempre molto "vere". complimenti!

15/7/08 09:58  
Blogger sergiott disse…

e io che ci speravo proprio, ma quest'anno ci si è messo Giove Pluvio e la mia povera pianta di amarene ha fatto sciopero dunque niente marmellata. Di copmperarne gia fatta non me la sento...speriamo nelle prugne.

ciao

16/7/08 17:28  

Posta un commento

<< Home